Proprietà delle pietre

Angelite: proprietà ed usi in cristalloterapia

L’angelite è una pietra fondamentale per voi che cercate di connettervi agli Esseri Superiori. La ritengo adatta solo a coloro che in fin dei conti hanno già una buona predisposizione per il collegamento con le sfere eteriche e non certo per chi s’improvvisa. Se dovete sviluppare adesso una sorta di sensibilità nel campo, vi consiglio di guardare ad altre pietre che vi aiutano a muovere i primi passi, come ad esempio una bella ametista.

L’angelite è un minerale di solfato di calcio ed è originaria delle bellissime terre del Perù. E’ collegata al quinto chakra per via del suo colore ma potete usarlo anche sul sesto e il settimo. Una delle sue proprietà predominanti è quella di saper sviluppare la comunicazione. Vi insegna a esprimervi meglio con le altre persone, a non lasciarvi prendere dal panico quando arriva il momento di esprimere la vostra opinione.

Il collegamento che preferisco comunque è quello con il settimo chakra. Funziona infatti da ponte tra l’essere umano e le energie superiori. Io vi consiglio vivamente di utilizzare l’angelite in meditazione. Riesce infatti a calmare e rilassare, inducendo ad una profonda discesa dentro voi stessi. Non è un controsenso il fatto che l’angelite vi aiuta sia a discendere nel vostro spirito che a collegarvi con le energie superiori, le cose sono strettamente collegate. Ognuno di noi ha una scintilla divina dentro 🙂

Proprietà dell’angelite

Corpo

A livello fisico l’angelite sembra possedere azioni antidolorifiche. Da questo punto di vista dovete collocare la pietra nella zona che fa male. l’angelite è collegata anche al sistema scheletrico, è perfetto quindi per i problemi delle ossa e si rivela utile in tutti i processi di guarigione che le coinvolgono.

Mente

L’angelite lavora molto sulla mente. Vi aiuta ad esprimere meglio le vostre idee grazie all’uso della parola, grazie a lei imparate a veicolare le emozioni e le opinioni. In particolar modo però, è una pietra ottima se soffrite di stress o vi lasciate prendere dalle paure e dalle preoccupazioni. Se avete come la sensazione che il pericolo sia sempre dietro l’angolo, allora l’angelite può aiutarvi. Usatela per mantenere la calma, previene in questo modo gli stati d’ansia.

Se siete donne potete usare l’angelite per sbloccare quelle situazioni irrisolte con gli uomini, che oggi v’impediscono d’intraprendere una relazione sana ed appagante.

Spirito

A livello spirituale l’angelite non vi aiuta solo a connettervi con le energie superiori (come gli spiriti guida, le entità angeliche etc). Ad esempio è un ottima pietra se state cercando di migliorare la qualità del vostro sonno ed ottenere dai sogni qualche messaggio utile per la vostra vita. Attenzione però, non va usata per i sogni premonitori, ma per ricevere insegnamenti da queste esperienze di vita notturne.

Come si usa l’angelite

Durante una seduta di cristalloterapia potete posizionarla all’altezza del settimo chakra. In meditazione potete tenerla tra le mani oppure appesa al collo, se desiderate lavorarci per la sua capacità di stimolare la comunicazione invece, dovete metterla come ciondolo al collo. In realtà è una pietra talmente versatile che non vi creerà nessun problema usarla come bracciale o anello.

Potete invece purificarla semplicemente posizionandola su una drusa di ametista. Fate attenzione invece a non metterla in acqua perché a lei proprio non piace! Potete poi caricarla grazie alle energie lunari.

 


Lascia un commento

privacy policy