Aura mentale, cos’è e come lavorarci

Dopo il primo articolo dedicato a cos’è l’aura e il secondo sull’aura eterica, oggi passo all’aura emotiva.

E’ il secondo strato dell’aura umana. Sporge dal corpo fisico circa 10 centimetri. A differenza dell’aura eterica, quella emotiva non riproduce in modo fedele la forma del corpo. I colori sono lucenti e fluttanti, sono tanti.

L’aura emotiva è collegata ai sentimenti consci e le emozioni. Quando avete un buon rapporto con voi stessi i colori a questo livello del vostro guscio energetico sono vivaci e tanti. Se invece non avete un buon rapporto con voi stessi sono colori cupi. Questi colori sono come nuvole, che si muovono continuamente.

Quando ci sono emozioni cupe, inevitabilmente anche il corpo ne risentirà. Il livello emozionale è infatti associato alle vibrazioni interiori, gli aspetti emotivi. Lo vediamo collegato al secondo chakra.

Chi riesce a vedere l’aura può leggervi dentro al guscio emotivo tutte le vostre emozioni. In pratica è come leggere nel pensiero perché i colori cambiano esattamente come cambiano le emozioni. I colori sono quelli dell’arcobaleno e possono essere scintillanti o cupi. Tanto sono potenti gli stati d’animo che non solo condizionano gli strati superiori dell’aura, ma anche quello sottostante e il corpo.

Sentimenti negativi che si protraggono per troppo tempo possono portare alla comparsa di macchie scure e aree nuvolose e stagnanti all’interno di questo strato. Possono manifestarsi dei veri e propri blocchi emotivi.

Come lavorare sull’aura mentale

Per lavorare sull’aura mentale dovete prima di tutto imparare a leggervi dentro. Dovete cercare di mantenere una visione positiva della vita e in questo può aiutarvi sicuramente la meditazione, lo sport e lo yoga. Dovete cercare di essere sinceri con voi stessi e con gli altri.

Nella cristalloterapia potete lavorare sul secondo strato dell’aura usando pietre che equilibrano, come il quarzo citrino e l’ametista insieme. Potete lavorarci altrimenti con il Reiki, intensificando il trattamento sul secondo chakra ma anche su quello del cuore. Le pietre gialle sono quelle consigliate.

Voto all'articolo: 1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (Nessun voto ancora)
Loading...

Lascia un commento