Reiki nella teoria

I benefici Reiki, quali sono?

Oggi parliamo dei benefici del Reiki. Sia per chi lo pratica, sia per chi lo riceve. Mi sono resa conto solo ora di non aver ancora creato un post su questo specifico argomento. Qualcosa ho accennato nei testi dedicati agli scambi reiki, e in quelli dei vari livelli.

Nelle scuole Reiki di stampo occidentale, oggi viene sottolineato quanto è importante questa tecnica per alleviare i disturbi fisici, mentali ed emozionali. Questo è vero certo, ma il Reiki porta i suoi benefici anche sul piano spirituale, portando a una crescita interiore armonica e continua. Il Reiki è un percorso infinito, non un punto di arrivo.

Il Reiki sotto certi aspetti cambia la persona perché provoca un grande cambiamento interiore fatto di consapevolezza. Spesso chi pratica Reiki smette in modo naturale di fumare, di bere alcol o di farsi male con qualsiasi altra sostanza dannosa. Diventa più consapevole del rapporto stretto con gli altri e la natura, si dedica con maggior intensità al proprio e altrui benessere non solo quando si tratta di svolgere un trattamento.

Come potete capire perciò i trattamenti Reiki si occupano di alleviare i disturbi ma anche di portare a una crescita spirituale e un profondo lavoro su se stessi. Sui tre aspetti del nostro essere: corpo, mente e spirito. Il Reiki non si occupa ora dell’uno, ora dell’altro. Lavora in modo armonico su questi tre piani, tutti ugualmente importanti perché basta che solo uno sia in squilibrio per provare malessere.

Quali sono i benefici del Reiki?

Questa disciplina non ha controindicazioni. I benefici invece sono davvero tanti. Può rivelarsi utile ad esempio quando si avverte un sintomo o uno squilibrio, sia sul piano fisico che su quello emotivo.

Il Reiki è un prezioso alleato sul piano fisico perché elimina le tossine, aiuta quindi ad espellere le sostanze dannose accumulate nel tempo. Rafforza il sistema immunitario e svolge un’azione stimolante sulla circolazione sanguigna e linfatica, e agisce sul sistema endocrino. Viene utilizzato anche per rigenerare i tessuti, ridurre i sintomi dolorosi, i gonfiori, i disturbi digestivi e gastrici.

Sul piano mentale riduce lo stress, porta rilassamento. Migliora la capacità di fronteggiare le situazioni critiche e imboccare la giusta strada. Distrugge gli schemi mentali che portano all’infelicità e discioglie i blocchi emotivi.

Sul piano spirituale il Reiki favorisce la crescita interiore, porta lungo un percorso fatto di spiritualità e di crescita.

Lavorando su tutti e tre questi livelli, il Reiki promuove il benessere generale dell’individuo portandolo a prendersi più cura di se stesso senza danneggiarsi, su nessuno dei tre piani.

Voto all'articolo: 1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (1 voti, media: 4,00 di 5 )
Loading...

Lascia un commento