Colore Rosso: simbologia e significato

Quando si parla di cristalloterapia, non possiamo ignorare l’importanza delle vibrazioni cromatiche sul nostro organismo. Da quando è aperto Alchimia delle Pietre abbiamo parlato del nero, il verde e il viola. Oggi è il turno della simbologia del colore rosso.

colore-rosso

Alla fine di questo articolo trovate anche tutto l’elenco delle principali pietre rosse, le quali vanno a lavorare sui chakra bassi, armonizzando quindi i centri energetici più “materiali” del corpo umano. Questi minerali lavorano sulla creatività, la passione, l’istinto di sopravvivenza e quello dell’adattamento sociale.

E’ da molto tempo che desidero scrivere un articolo su questo bellissimo colore, nonché il primo dell’arcobaleno e, sembra addirittura il primo percepito dall’occhio di un bambino.

Significato del colore rosso

Si tratta di un colore considerato da sempre l’opposto sia del bianco che del nero e proprio con loro all’epoca del medioevo arrivò a formare la triade simbolica. È sempre stato utilizzato per dipingere le pareti già dai primordi dell’umanità. Non è un caso se ancora oggi il suo simbolismo viene percepito in modo tanto prorompente.

Il rosso da sempre simboleggia l’amore, la vitalità, la passione e la sensualità. È l’amore passionale che c’irradia da dentro, ci spinge a lasciarci andare corpo e anima con la persona desiderata. Sembra che, coloro che preferiscono questo colore, sono persone appunto molto istintive, sicure di se e delle proprie capacità.

Il colore rosso rappresenta anche la personalità competitiva e decisa, estroversa e molto autonoma in ogni decisione che intraprende. Quando eccede il rischio è quello di cadere in un comportamento aggressivo, dominante a tal punto da schiacciare i desideri degli altri. Una persona “rossa” che vive in armonia la propria vita riesce a sfruttare questa sua grinta per affermarsi nel mondo professionale, grazie al suo spirito di sacrificio e la viva intelligenza.

Il rosso in cromoterapia

Il rosso viene chiaramente utilizzato nelle sedute cromoterapiche per portare diversi benefici dal punto di vista fisico che psicologico. Sembra che, un’esposizione al colore rosso, può migliorare i problemi circolatori come ad esempio i geloni. Non solo, gli esperti lo ritengono utile anche per chi soffre di asma e tosse cronica. Stimola inoltre l’adrenalina. Aiuta a superare problemi quali depressione e malinconia.

Simbologia e correlazioni con il rosso

Il rosso nell’immaginario collettivo è sempre stato abbinato al dio della guerra, Marte. Oltre che ovviamente al pianeta omonimo. L’arte paleocristiana invece, impiegava il rosso per dipingere i serafini e gli arcangeli. Il rosso simboleggia il fuoco, uno dei quattro elementi della creazione.

Proprio perché simboleggia il fuoco, il colore rosso è anche simbolo di azione, energia e luce. E pensiamoci, è proprio durante le ore diurne che svogliamo le principali attività della nostra vita. Quindi ci troviamo sempre sotto il controllo del fuoco e del suo colore rappresentativo.

La sua stretta correlazione con il dio Marte invece, assume in un certo senso aspetto negativo, proprio perché il dio della guerra amava la violenza e lo spargimento di sangue. Perché il rosso è stato collegato a Marte? Perché il pianeta è rosso, per via degli ossidi di ferro presenti. Ecco che di conseguenza il rosso è accostato al pianeta e al dio.

Simbologia del rosso: positiva e negativa

Tutto ha una polarità maschile-femminile, bene-male, luce-ombra, passivo-attivo. Anche se questi confini sono talmente sottili che l’uno sfocia inevitabilmente nell’altro. Il rosso non fa eccezione. Come ho accennato prima, ha sia una valenza negativa che positiva. Quindi se da una parte il rosso simboleggia l’amore in ogni sua forma (passionale e spirituale), le emozioni, la vivacità, la vita e il sentimento, dall’altra è anche il colore dell’ira, l’aggressività e del sangue sparso in battaglia.

Pensiamo all’Antico Egitto. Seth veniva raffigurato con capelli e occhi rossi in quanto l’assassino di Osiride. Noi Occidentali raffiguriamo spesso il Diavolo di rosso e nero. Lo vediamo però anche come colore del Sacro Cuore di Cristo. Insomma, il rosso può davvero assumere varie sfaccettature!

Il colore rosso però, ha anche un altro significato, anche se non pienamente condiviso dalla sottoscritta. Esso, nella variante porpora, è un abito regale, indossato da religiosi e principi. E’ stato scelto per ricordare i martiri che si sono battuti in nome della chiesa, ma anche per indicare la regalità.

Pietre rosse

  • Diaspro rosso: stimola l’energia della Kundalini. Aumenta la resistenza fisica e stimola la fertilità femminile.
  • Corniola: indossatela all’altezza del primo chakra perché aiuta a canalizzare meglio le energie del corpo umano. Dona motivazione e aiuta a ottenere un nuovo contatto con la realtà.
  • Agata Rossa: vi aiuta a radicarvi meglio a terra ed è un buon aiuto quando cercate di lavorare sulle vostre paure. Gli sciamani la usavano per sviluppare la chiaroveggenza.
  • Opale di fuoco: è una pietra che stimola il dinamismo, risveglia sia la spontaneità che il desiderio sessuale.
  • Topazio Rosso: Questa pietra è fortemente collegata con l’elemento fuoco e il sole, perciò la valenza di pietra energetica è raddoppiata quando assume questa sfumatura.
  • Rubino: Pensate che nell’antichità veniva reputato anche più prezioso del diamante. Presto parlerò del rubino, perché è una pietra davvero magnifica. E’ l’ideale quando soffrite di stanchezza cronica e non riuscite a uscire dal vostro stato di letargia (che prende soprattutto nel cambio di stagione!).

Voto all'articolo: 1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (2 voti, media: 5,00 di 5 )
Loading...

Lascia un commento