Diamante: proprietà e usi in cristalloterapia

Ho aspettato tanto ma alla fine, eccomi a parlare del diamante. Una pietra preziosa amatissima per la sua bellezza e il suo valore. Non è certo la classica pietra che si può associare a una seduta di cristalliterapia ma si, si può utilizzare anche nell’ambito terapeutico. Prima vi parlo un po’ delle proprietà e dopo, approfondisco l’argomento parlandovi un po’ del diamante in generale. Si perché stiamo parlando del minerale di origine naturale più duro in assoluto. Il suo reticolo cristallino tetraedrico è composto da atomi di carbonio. Ha un potere di rifrazione molto elevato e, quando lo si trova puro, è completamente incolore. Delle volte può contenere tracce di altri elementi e quindi assume altre colorazioni.

Proprietà del diamante

Il diamante è associato all’elemento fuoco, perciò alla forza maschile, al coraggio di seguire il proprio istinto, alla purificazione del corpo e dello spirito e alla conquista di quelli che sono i nostri desideri. Quando si utilizza il diamante, possiamo farlo per lavorare sul settimo chakra, Sahasrara. Ne ho parlato da poco. E’ una pietra molto preziosa anche dal punto di vista spirituale, perché promuove l’elevazione e il collegamento con gli altri mondi.

A livello psichico dona molta chiarezza. Richiede un intenso lavoro ma alla fine, si riesce a capire un po’ meglio noi stessi, quelli che sono i nostri reali desideri. Una consapevolezza molto utile perché ci porta ad affrontare con più sicurezza e serenità, le difficoltà della vita. Il diamante se indossato con costanza ci porta a essere più fiduciosi, sia verso gli altri che verso la strada che abbiamo deciso di seguire. Il diamante dona libertà di pensiero, distaccamento dagli schemi che ci sono stati inculcati.

Il diamante aiuta a tener lontane le paure insensate, verso quegli avvenimenti che non ci riguardano, quelle cose che non fanno parte della nostra vita. Il classico concetto del “fasciarsi la testa prima di essersela rotta”. Ecco, il diamante aiuta a lavorare su questo aspetto di noi. Non grazie all’auto-analisi ma piuttosto l’auto miglioramento.

Un buona pietra anche quando si tratta di fissare nuovi concetti. E’ considerato da sempre simbolo di fedeltà, di amore e compassione. Ma anche di abbondanza e intuizione. Potete usare il diamante se intendete meditare (ma ovviamente potete usarne anche altre molto più economiche! Come per esempio il cristallo di rocca!), in India è considerata appunto la pietra della meditazione!

livello fisico invece, il diamante viene consigliato per i disturbi del cervello, le ghiandole ormonali e l’apparato sensoriale. Aiuta a buttar fuori le tossine.

Secondo alcune leggende, il diamante aiuta la persona a liberarsi dagli influssi demoniaci. Diciamo che oggi possiamo usarla per espellere le energie e i pensieri negativi. Un’altra leggenda indiana vuole che il diamante, se indossato durante una battaglia, portasse il suo possessore alla vittoria. E’ infatti simbolo di forza e di coraggio.

Perché il diamante ci porti benefici, possiamo usarlo come pietra ornamentale, sia come anello che come ciondolo. Se vogliamo lavorare in modo più mirato sulla sfera mentale, possiamo posizionarlo direttamente sul terzo occhio.

Curiosità sul diamante

Sapevat che il diamante è stato estratto in India la prima volta? Furono trovati nei depositi alluvionali dei fiumi Godavari e Krishna. E’ molto probabile che venivano considerati preziosi già 6.000 anni fa. In alcuni testi scritti in sanscrito già ne parlavano. Alcune opere buddiste del quarto secolo avanti cristo, già ne parlano come pietra preziosa, nonostante non vengono descritte le tecniche di taglio. Quando arrivarono a Roma, ci sono riferimenti riguardo il loro utilizzo come strumento per incidere.

Nel tempo furono scoperti ulteriori diamanti in altre parti del mondo, in Sudafrica presso il fiume Orange. Nel settecento nel Borneo, poi anche in Brasile. Negli ultimi anni i maggiori produttori sono stati il Botswana, la Russia, l’Angola, il Canada, il Congo. In passato il Sudafrica è stato uno dei maggiori produttori. Anche in Australia ne sono state estratte grandi quantità.

 

Voto all'articolo: 1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (Nessun voto ancora)
Loading...

Lascia un commento