I tre tipi di energia nell’ayurveda

L’ayurveda è la medicina tradizionale indiana. Al centro della medicina ayurvedica troviamo i tre tipi di energia, oppure le 3 Dosha o costituzioni. Lo scopo di questo articolo è proprio quello di approfondire Vata, Pitta e Kapha.

Questi Dosha rappresentano anche la costituzione individuale (prakriti, che vuol dire natura) della persona e rientra nel concetto più generico dell’esser sani e dello star bene. Il prakriti ha a che fare con la tipologia genetica, che può essere scoperta attraverso l’auto osservazione.

Nella medicina ayurvedica quindi, siamo tutti divisi in tre tipi principali di Dosha (Vata, Pitta e Kapha) anche se ognuno di noi, possiede una piccola parte di ognuno di loro. I dosha sono intese come delle qualità che influenzano il nostro corpo in ogni suo aspetto. Dai processi biologici fino ad arrivare alle emozioni. La particolare combinazione di queste energie dentro ognuno di noi, ci rende esattamente quello che siamo.

Dosha Vata

Il Dosha Vata è assimilabile all’elemento Aria. Lui regola molte funzioni del nostro corpo ed è responsabile di tutti quanti i movimenti del corpo. La circolazione del sangue e il flusso del respiro per esempio.

Vata regola il sistema immunitario e quello nervoso, l’eliminazione dei prodotti di scarto, il parto. Muove i muscoli e gli arti. Questo Dosha in pratica, rende attivi tutti gli altri. Vata trascina Kapha e Pitta, che sono deboli.

Se Vata è in equilibrio noi siamo felici, il nostro respiro è regolare, abbiamo un buon appetito, non abbiamo problemi ad espellere i prodotti di scarto. Possediamo creatività, ispirazione, mente calma e un sano desiderio.

Quando non è in equilibrio invece, ecco che si manifestano dei problemi, anche a livello fisico. Vata in squilibrio può portare problemi a cosce, vescica, ossa, orecchie…

L’aspetto della personalità Vata

La personalità Vata ha una struttura fisica snella. E’ di statura molto alta o molto bassa. Ha difficoltà a ingrassare. La sua pelle è spesso secca e screpolata. Quando fa freddo le labbra e le unghie diventano blu. I capelli sono crespi, mossi o ricci. Gli occhi sono blu o grigi, più piccoli se messi in confronto alla testa.

Spesso presenta un appetito irregolare e nervoso, soffre di flatulenza e gonfiori. Passa da un sonno leggero a uno profondo. Spesso soffre di bruxismo. Si sveglia spesso esausto. Sente molto facilmente il freddo. Quando è in squilibrio è molto ansioso, altrimenti creativo e ispirato.

Come riconoscere se Vata non è equilibrato

  • Perdita di peso
  • Dolori penetranti
  • Rigidità e intorpidimento
  • Pelle secca
  • Colorazione scura della pelle
  • Insonnia
  • Vertigini
  • Perdita di coscienza
  • Confusione e delirio
  • Estrema pigrizia
  • Malattie come le artriti e l’osteoporosi

Le pietre migliori per armonizzare questo principio di energia vitale sono: zaffiro giallogiada, granato, smeraldo, topazio.

Dosha Khapa

Khapa è il Dosha descritto come freddo, pesante, umido, stabile e lento. E’ il principio che porta nella nostra vita la stabilità fisica, la struttura e anche l’idratazione. Rifornisce le cellule di energia, facendo depositare i grassi e i carboidrati. Lui tiene insieme strutture e tessuti del corpo.

Vede combinare gli elementi terra e acqua. Lui agevola lo sviluppo e la crescita. A livello fisico Khapa regola i liquidi corporei come quello cerebrospinale o sinoviale. Lubrifica cuore e polmoni.

L’aspetto della personalità Kapha

La personalità Kapha è calma, ricca di amore da dare. Sono individui devoti, sono considerati da molti il “migliore amico. Sono propensi al rapporto umano e si rivelano sinceri e fermi nelle decisioni. A livello fisico hanno un corpo robusto, fianchi e spalle ampi e dita tozze. Tendono a ingrassare facilment e difficilmente smaltiscono i chili di troppo. Hanno una pelle untuosa e morbida, sana. I capelli sono spesso castano, ondulati. Tendono al grasso. Occhi grandi e castani, ciglia folte. Suda velocemente dopo l’attività fisica.

Le persone Khapa amano mangiare, ma hanno un appetito stabile. Amano dormire tanto e si svegliano con difficoltà. Tendono a russare.

Come riconoscere se Khapa non è equilibrato

  • Muco e salivazione abbondantemente
  • Tosse grassa persistente
  • Presenza di cisti e tumori
  • Desiderio eccessivo di dormire
  • Problemi di salute come quelli cardiaci, il colesterolo alto e il diabete. Tende al sovrappeso
  • Vertigini

Le pietre migliori per armonizzare questo principio di energia vitale e la personalità in squilibrio sono: ametistaagata, corallo, rubino, occhio di tigre ambra.

Dosha Pitta

Siamo arrivata all’ultima delle tre energie dell’ayurveda, alla personalità Pitta. Questa energia è calda, acuta, scivolosa e talvolta anche irritabile. E’ la scintilla che nella nostra vita dona passione, colei che tiene attivo il metabolismo. Regola tutte le informazioni che Vata porta nel corpo.

Pitta è l’energia che controlla il metabolismo e anche la produzione di energia dal punto di vista cellulare.E’ composto dalle qualità dell’acqua e del fuoco. Una contraddizione apparente L’elemeno acqua è composto proprio nella forma di acqua e di olio e il suo scopo è quello di mantenere intatti i tessuti dal fuoco, che sono i succhi gastrici per esempio.

Pitta è un’energia calda, che penetra. E’ sia il liquido che protegge lo stomaco, sia l’acido che potenzialmente potrebbe corroderlo. Questa energia controlla il battito cardiaco, gli ormoni, la temperatura corporea, la fame. Pitta è responsabile delle funzioni del fegato e della digestione.

L’aspetto della personalità Pitta

La personalità vitta è vitale. E’ il leader carismatico, che desidera stare al centro dell’attenzione. E’ una persona dimanica e vivace. Ha una struttura robusta e bilanciata. La corporatura è atletica, il peso è nella media. Ha una pelle delicata che si irrita facilmente. Tendenza all’acne, le lentiggini e le eruzioni cutanee.

I capelli sono spesso lisci, biondi o rossi. Tendenza alle calvizie precoci. Ha unghie morbidi e forti. Gli occhi chiari e penetranti. Molto sensibili alla luce. Ha un odore pungente. Tende alla sudorazione abbondante quando fa caldo.

La voce è penetrante, persuasiva e imperiosa. Tende a sospirare molto. Soffre di vampate di calore. Ha un’appetito vorace, diventa irritabile se ha fame. Soffre di bruciori di stomaco. I suoi sogni sono vividi, tende ai sogni lucidi. Dorme bene. Soffre molto il caldo. Quando è in equilibrio è positivo e giocoso. Tende però a diventare aggressivo e competitivo se in squilibrio.

Come riconoscere se Pitta non è in equilibrio

  • Avversione al calore
  • Acidità di stomaco
  • Eruzioni cutanee
  • Sapore acido in bocca
  • Diarrea
  • Senso di freddo
  • Irritazione per le emozioni represse
  • Tormentato dalla gelosia
  • Competitivo in modo eccessivo

Le pietre migliori per armonizzare questo principio di energia vitale sono: pietra di luna, quarzo, perla, zaffiro blu, opale e diamante.

 

Voto all'articolo: 1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (Nessun voto ancora)
Loading...

Lascia un commento