Pietre e Nomi

Nicola: significato del nome, curiosità e 6 pietre portafortuna

Oltre 300 mila italiani si chiamano Nicola, ma bisogna anche contare che il nome in questione è ambigenere, dunque per uomo e donna. Nel nostro Paese è sicuramente molto più utilizzato per gli uomini.

Il significato di Nicola è “vincitore” o “colui che vince per il suo popolo”. Scopriamo cosa c’è da sapere su Nicola, quindi ecco alcuni paragrafi dedicati dove verranno affrontati per esempio i temi della religione, la frequenza con la quale viene scelto, la qualità del nome e infine le curiosità su Nicola.

Nicola nella religione

Settembre, novembre e dicembre sono i mesi dell’anno dove si possono trovare onomastici che fanno riferimento al nome di oggi. Seguendo l’ordine sono il 10 settembre per San Nicola da Tolentino, il 13 novembre per San Niccolò I papa e infine il 6 dicembre con San Nicola di Bari.

È comune il nome Nicola

La frequenza di questo nome è di media entità, ricordiamo infatti che sono molte le persone nel nostro Paese che si chiamano Nicola. Nel 1999 il nome qui presente ha guadagnato la 22 esima posizione in Italia. È infatti piuttosto apprezzato ancora oggi. Naturalmente dispone di molte varianti italiane e straniere. Scopriamole subito qui di seguito.

  • Varianti italiane. Nico, Cola, Nicco, Nicolò, Nicolas, Nicolào e molti altri.
  • Varianti straniere. Nicholas o Nick (inglese), Nikólaos (greco), Klaus (tedesco), Colin (francese) etc.

Mentre al femminile per le varianti italiane si trovano Nicole, Nicoletta, Niccoletta, Nica, Coletta….

Qualità della persona che si chiama Nicola

Nicola è una persona forte, ma spesso pigra. Dotato di molto intelletto e astuzia e proprio per questo passa parte del suo tempo a pensare modi per vivere tranquillamente, senza quindi faticare troppo o più del necessario. È razionale ma anche irrascibile, un mix di qualità che la rendono una persona speciale e originale.

Curiosità sul nome Nicola

Il rosso- porpora è il colore associato a Nicola. Invece chi desidera conoscere l’animale portafortuna gli basta sapere che è l’elefante. Le curiosità riconducibili al nome di oggi sono molte. Tanto per cominciare ricordiamo l’unico e solo Nicolò Paganini (musicista). Altri personaggi degni di nota sono Nicola Pisano (scultore nato nel 1120), Nicolò Alunno (pittore) e molti altri.

5 pietre portafortuna per Nicola

Qui sono presenti le 6 pietre che interessano la persona che si chiama Nicola. Ecco quelle associate scelte in base al colore portafortuna che è il rosso.

  1. Granato rosso. Una pietra come il granato rosso è utile per chi ha problemi di tiroide. È nota come gemma che aiuta il corpo a stare meglio, inoltre potenzia il sistema immunitario. Favorisce anche il metabolismo fisico ed è d’aiuto per il cuore. Può anche favorire il sonno e combattere lo stress
  1. Rubino. Una pietra preziosa è bella come il rubino la si nota subito, ma è anche utile per il corpo. Dona energia e potenzia le difese immunitarie. Ha un’azione disintossicante oltre a rivelarsi utile per il sistema digestivo. Lenisce la spossatezza e promuove la circolazione del sangue, dunque una preziosa alleata.
  1. Opale di fuoco. Utile per rimuovere i blocchi energetici, oltre che stimolare la ricerca interiore. Molto utilizzata per uscire dalle situazioni difficili, da un punto di vista energetico lavora sul primo e secondo chakra. Rafforza infatti lo spirito di sopravvivenza e quello di riproduzione.
  1. Ematite. L’ematite è ideale per il radicamento a terra e per scaricare l’energie negative. È possibile lavorarci sul primo chakra per i problemi riguardo l’apparato riproduttivo. È una delle pietre più comuni e non vai mai usata grezza. Nonostante il suo colore grigio nero, rientra nella categoria delle pietre rosse perché la sua polvere è di colore rossiccio.
  1. Diaspro rosso. Il diaspro nella sua tonalità rossa è una pietra che a livello fisico stimola la circolazione sanguigna. È interessante notare come nonostante sia collegata ai chakra bassi, venga utilizzata in cristalloterapia per smuovere le energie ristagnanti all’interno dell’aura. È possibile usarlo come amuleto per difendersi dalle larve energetiche.

Voto all'articolo: 1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (1 voti, media: 5,00 di 5 )
Loading...

Lascia un commento