Curiosità sui cristalli

Pietre bianche, le più usate in cristalloterapia!

L’articolo di oggi è dedicato alle più importanti pietre bianche usate in cristalloterapia. Almeno dal punto di vista cromatico, queste pietre sono collegate al settimo chakra, il centro energetico posizionato sopra la testa, all’altezza della fontanella.

Il colore bianco nella maggior parte delle culture è simbolo di vita, purificazione e purezza. È il colore della luce ma anche della creazione. Rappresenta il principio della vita. Salvo in poche culture, è un colore molto positivo. 

Elenco delle pietre bianche

  • Calcedonio dendritico: il calcedonio dendritico è associato al sacro fuoco purificatore. Veniva già utilizzata in epoca medioevale. Utilizzarla, aiuta a far emergere il vero temperamento. Rende molto più aperti verso il prossimo, ma senza lasciare che questo influenzi la nostra vera natura.
  • Calcite: uno dei minerali più comuni, si trova in natura di vari colori. Quella trasparente viene usata in cristalloterapia contro alcuni problemi fisici che riguardano i reni e la milza. A livello mentale invece, va a ridurre le energie in eccesso, quelle che ci portano a fare spesso monologhi interiori. Aiuta a gestire le paure e allontanare quelle irrazionali.
  • Magnesite: è un potente strumento meditativo. Promuove il risveglio delle vostre capacità psichiche. Aiuta a entrare in contatto con lo spirito guida e, se posizionata sul terzo occhio, stimola l’armonizzazione. Aiuta a calmare un po’ il temperamento e dirigere le energie forti, spesso negative, in attività costruttive per la crescita.
  • Giada bianca: la giada bianca è un buon amuleto protettivo contro le energie negative che ci influenzano. Indossarla può essere di aiuto quando c’è bisogno di prendere una decisione importante.
  • Pietra di luna: una delle pietre femminili per eccellenza. Viene considerato un amuleto portafortuna. Aiuta a dormire meglio la notte, protegge durante i viaggi che vedono l’attraversamento delle acque e stimola il sistema riproduttivo femminile. Aiuta ad armonizzarsi con i cicli della natura.
  • Quarzo latteo: conosciuto anche come quarzo neve, sorprende per la purezza del colore. Questa pietra sostiene lungo la strada dell’auto-realizzazione. Aiuta a comunicare meglio e a vedere di nuovo il mondo con gli occhi di un bambino.
  • Selenite: altra pietra lunare, incredibilmente delicata. Perfetta per entrare in uno stato meditativo. Facilita le proiezioni astrali e il contatto con lo spirito guida.
  • Cristallo di rocca: è la pietra perfetta se in questo periodo state indagando sul vostro lato più spirituale. Di tutte le pietre è probabilmente una delle più conosciute. Può essere usata in combinazione con l’ematite per equilibrare tutti i chakra e per favorire l’esperienza del radicamento.

 


Lascia un commento