Utilizzo delle pietre

Pietre rosse, le più usate in cristalloterapia

Oggi parliamo di pietre rosse. Sono tutti quei cristalli che dal punto di vista cromatico interagiscono con il primo chakra, posto alla base del nostro schema energetico e che corrisponde alle radici spirituali. Qui sono governati aspetti dell’uomo come ad esempio l’istinto di sopravvivenza. Le pietre rosse potete sfruttarle molto durante il radicamento, quando avete bisogno di scaricare energie e pensieri.

Il colore rosso è quello dalla vibrazione più bassa ed è infatti collegato alla sfera materiale. Il rosso, come abbiamo già visto in passato, è il simbolo della passione, della forza di volontà e dell’estroversione.

Pietre rosse: l’elenco

Le pietre rosse sono considerate delle ottime stimolanti, sia dal punto di vista energetico che fisico. Usatele quando magari avete bisogno di trovare la determinazione per intraprendere una nuova scelta. A livello fisico invece, agiscono sul cuore e sulla circolazione. Alcune minerali rossi invece, facilitano l’assimilazione di sali minerali e vitamine. Aiutano ad essere più tenaci nelle scelte, farsi rispettare di più dagli altri ed essere un po’ più estroversi (senza per questo andar contro la propria natura). Vi aiutano anche a rielaborare le esperienze del passato.

  • Calcedonio rosso: il calcedonio rosso dona vitalità e forza. Potete usarlo quando avete bisogno di superare le situazioni critiche. E’ una pietra che dona energia, permette di elaborare le strategie che vi sono necessarie. Non vi rende però ciechi davanti ai fatti. Se è arrivato il momento di mollare la presa, con il calcedonio rosso questa presa di coscienza sarà più veloce e indolore. Questo quarzo vi dona ottimismo e voglia di lottare per i vostri sogni. Sul piano fisico migliora la circolazione.
  • Corniola: è una delle prime pietre che ho iniziato a utilizzare, ne ho diverse a casa e mi sono sempre trovata benissimo con lei. A livello fisico migliora la circolazione sanguigna, aiuta ad assorbire le vitamine e stimola anche i processi metabolici. A livello psichico invece, induce a una miglior convivenza con il prossimo. Dona il coraggio di affrontare tutte le sfide che la vita ci riserva e a portare anche i piccoli progetti che abbiamo intrapreso e che dobbiamo portare a conclusione.
  • Diaspro rosso: una bella pietra rossa che aumenta la forza di volontà, la voglia di essere combattivi (e divertirsi nell’esserlo!). Stimola le idee nella giusta direzione. A livello fisico invece, rafforza un po’ tutto quanto l’organismo.
  • Ematite: di un bel grigio scuro quasi nero. Perché è nell’elenco delle pietre rosse? Perché in realtà lo è. Se sgretolata infatti, ha una finissima polvere di questo colore. Usatela se volete iniziare a praticare il radicamento, vi aiuta a riconnettervi con la terra, a riconoscere le vostre radici. Vi aiuta a veder chiaro nella vostra vita, quali sono le cose per le quali vale davvero la pena andare avanti.
  • Opale di fuoco: vi aiuta a prendervi la responsabilità delle vostre azioni, senza che i sensi di colpa o i rimpianti vi schiacciano. Solo accettando che quello che adesso avete ottenuto è il risultato di una vostra azione, riuscite a progettare bene il vostro futuro. Potete finalmente ripartire e spesso, capite anche quando è il momento di chiedere scusa e aiutare chi avete offeso. L’opale di fuoco è ottima per trovare quell’energia necessaria per intraprendere un progetto a lungo termine. Lavora sia sul primo che sul secondo chakra, a livello fisico è collegata agli organi sessuali.
  • Rubino: bellissima pietra apprezzata sia dal punto di vista estetico, sia da quello energetico. Dinamica, rende meno passivi e più passionali in campo sentimentale. Vi aiuta a trovare quel giusto equilibrio tra la tendenza a strafare e quella di non far assolutamente niente. A livello fisico agisce sulle infezioni e le ghiandole surrenali.
  • Granato rosso: il granato rosso aumenta la produttività, ma anche l’immaginazione. Come l’ematite, è una pietra perfetta quando si vuole radicarci a terra. A livello fisico, velocizza la guarigione delle ferite.
  • Rubellite: è la tormalina rossa. Vi aiuta a stare con i piedi per terra, ad avere un comportamento adeguato in base alla situazione. E’ una pietra che stimola l’estroversione. A livello fisico lavora sui nervi.
  • Tulite: stimola il desiderio di accettazione nella sfera privata, vi rende meno distanti dalle persone che avete intorno e a far uscire le vostre vere emozioni. VI rende più fertili.
  • Zircone rosso: è una buona pietra se c’è bisogno di prendere consapevolezza delle altre sfere, specialmente quelle spirituali. Utile in caso di perdita, permette di superarla meglio. A livello fisico stimola le funzioni epatiche.

Lascia un commento