Pietre e Nomi

Vanessa: significato del nome, curiosità e 5 pietre portafortuna

Ogni genitore deve prendere molte decisioni quando nasce un figlio. Si parte dal colore della cameretta, all’arredamento e quant’altro. Ma anche la scelta del nome non è da sottovalutare.

Oggi vediamo Vanessa, un nome femminile di persona che qualche anno fa (2009) nel nostro Paese fece parte della lista dei 60 nomi più utilizzati. Vanessa ha origini inglesi e come significati non vi sono informazioni certe. Alcuni ipotizzano che Vanessa possa risalire dalla parola latina vanitas, vale a dire “vanità”.

Oggi vediamo quali sono le pietre portafortuna per Vanessa, adatte non solo come portafortuna in occasione di una nascita ma anche per un regalo gradito a qualcuno che porta questo nome!

Vanessa nella religione

Nella religione Vanessa non ha santi associati, proprio per questa ragione il 1 novembre gli viene dedicato.

E’ comune il nome Vanessa

Per quanto riguarda le informazioni attinenti alla frequenza del nome Vanessa, non ci sono dati certi. Sappiamo solo che in Italia ne sono presenti poche migliaia. Come varianti si possono trovare Vanèsia oppure al maschile Vanèsio.

Qualità della persona che si chiama Vanessa

Vanessa è una persona solare i cui interessi possono essere moltissimi. Lo sport per esempio riesce a intrigare il suo animo, così come l’arte e la musica. Vanessa quando è al centro dell’attenzione si trova in imbarazzo. Va detto che non ama compiere scelte difficili, infatti se messa alle strette prenderà la via più facile anche se questa significa rompere un’amicizia.

Curiosità sul nome Vanessa

Il totem portafortuna di Vanessa è la cicala. Mentre per i colori quello che pare più affine a questo nome è il blu oceano. Ricordando alcune attrici della televisione citiamo Vanessa Incontrada (attrice, conduttrice televisiva ed ex modella), Vanessa Paradis (attrice) e Vanessa Hessler (attrice e modella).

Pietre portafortuna per Vanessa

  1. Topazio blu. Rara e molto bella, è davvero gradito questo minerale in gioielleria e non solo. Questa pietra infatti nel campo spirituale è veramente apprezzata. Può facilitare la meditazione e la sintonizzazione con il divino. Tuttavia va ricordato che è costosa e non così comune da trovare in circolazione.
  1. Azzurrite. Può aumentare la connessione verso l’esperienze mistiche (se utilizzata sul terzo occhio). Si tratta di una pietra utile per combattere le paure, anche quelle più nascoste. L’azzurrite stimola anche la concentrazione.
  1. Agata blu. L’agata blu è una gemma molto bella, solitamente è rara da trovare in quanto viene colorata di blu. È adatta per la comunicazione, inoltre favorisce al suo portatore più positività.
  1. Cianite blu. Un’altra bellissima pietra è la cianite blu, viene suggerita per aumentare la propria visione e ottenere maggior lucidità. Addirittura può incanalare le energie in maniera più significativa.
  1. Amazzonite. Una gemma molto rara dai colori assolutamente incredibili, il suo verde blu infatti affascina facilmente chiunque. Rinvenuta per la prima volta in Perù, l’amazzonite rende più intuitivi e lucidi. Aumenta anche la consapevolezza e allo stesso tempo rende le persone più leali.
  1. Crisopale. Con una colorazione azzurro-verde, la crisopale ha moltissima storie alle spalle. Basta pensare che gli sciamani la impiegavano nelle loro antiche tradizioni andine. Stimola la conoscenza di se e scopre il legame tra passato e presente, più precisamente attiva la connessione con noi stessi da piccoli.

Voto all'articolo: 1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (Nessun voto ancora)
Loading...

Lascia un commento