Wotan, la pietra dei veggenti!

Le pietre wotan sono molto particolari, sia dal punto di vista estetico sia per quanto riguarda la loro formazione. Queste pietre rotolano per migliaia di anni all’interno dei letti dei fiumi, levigandosi in modo naturale. Per lo più sono quarzi, come il cristallo di rocca, l’ametista e il quarzo rosa.

A qualcuno di voi non sunerà nuovo il nome Wotan, questo perché è la traduzione germanica del nome Odino (il Dio). Non ci sono molte informazioni su di lei in realtà. E’ conosciuta ad esempio come la pietra del Veggente e viene usata appunto a scopi divinatori. Ha una forma a mezzo uovo e irregolare. Da una parte è ruvida e rotonda, qui potete leggere i segni che vi aiutano a interpretare meglio gli avvenimenti della vostra vita. Dall’altra è bella liscia, come uno schermo. Il colore varia in base al tipo di quarzo che è. Si dice che da questo lato si possa vedere passato, presente e futuro, un po’ come una sfera di cristallo! Non solo, assorbe anche le informazioni che ci riguardano! Sso lega a noi. Gli indiani d’america la utilizzavano proprio per la divinazione.

Questa pietra non è affatto facile da trovare in commercio e spesso quando la trovate, non è levigata in modo naturale ma è stata riprodotta artificialmente dall’uomo. Cercate quindi di informarvi sulla loro provenienza.

Altro non so, voi sapete dirmi qualcosa di preciso su questa pietra? Avete un esemplare di quarzo wotan in casa?

Voto all'articolo: 1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (Nessun voto ancora)
Loading...

Lascia un commento