Zircone: proprietà e usi in cristalloterapia

Di tutte le gemme preziose, lo zircone è una delle più antiche. Pensate che in Australia ne è stato trovato un piccolo esemplare dell’età di 4,4 miliardi di anni. E’ ciò che di più antico sia mai stato trovato sulla terra!

In natura si possono trovare diversi tipi di zircone, che variano nel colore. Quello trasparente ha rifrazione molto alta e arriva secondo al diamante. Nonostante questa caratteristica, si tratta di due pietre differenti. Il diamante è formato da carbonio puro mentre lo zircone è un nesosilicato.

Qualcuno considera li zircone come un surrogato del diamante ma, come gli esperti sottolineano, ciò non è vero perché si tratta di due pietre incredibilmente belle e differenti tra di loro. Anche nella cristalloterapia le differenze vanno sottolineate.

A livello mineralogico, lo zircone si forma in rocce magmatiche acide o metamorfiche. Se al suo interno è presente, in una percentuale fino al 10% uranio, torio e afnio, la pietra è radioattiva. Si estrae principalmente a Chanthaburi, in Thailandia, e nei depositi alluvionali dello Sri Lanka. A nord est della Cambogia in particolare, nella regione di Ratanakiri, vengono estratte bellissime varietà di zircone azzurro, chiamato zircone Ratanakiri.

Lo zircone si può trovare in natura incolore, azzurro, ma anche giallo dorato, marrone, verde e rosso.

Proprietà dello zircone

Lo zircone è un minerale associato all’elemento fuoco e perciò all’energia maschile. E’ simbolo di forza di volontà, coraggio, ma è anche una pietra che aiuta a purificare. In base al colore, è associata all’uno o l’altro chakra. La varietà incolore al settimo e al sesto chakra ad esempio.

A livello fisico, la variante arancione, è utile ad esempio contro i crampi addominali o anche i dolori mestruali. Lo zircone in genere è utile per chi vuole un cristallo dall’azione antidolorifica (per lo stesso scopo, a un prezzo più abbordabile, vi consiglio il cristallo di rocca)!. Lo zircone stimola anche la funzionalità del fegato.

Interviene anche sulla psiche, aiutando il soggetto a liberarsi dell’eccessivo materialismo e dall’attaccamento a oggetti e persone, il quale spesso tende a diventare molto morboso. Aiuta ad affrontare le perdite, a superare paura e tristezza. Una pietra utile in caso di depressione.

Interviene infine sullo spirito. Induce su una strada principalmente spirituale, portando l’uomo a cercare il significato vero della propria esistenza. Ciò non significa dimenticarsi delle cose che si sono costruite ma semplicemente, imparare a riconoscere che ciò che è materiale non è tutto quello che veramente conta.

A differenza di molte altre pietre lo zircone non può essere indossato per lunghi periodi. Portatela con voi solo per un’ora al giorno (a stretto contatto però). Questo specialmente se intendete lavorare sul piano spirituale e psichico. La variante arancione può essere indossata un po’ più a lungo in prossimità dei primo e secondo chakra perché lavora sul piano fisico.

Secondo alcune leggende antiche, lo zircone può curare la follia e tenere lontani gli spiriti malvagi. Tenendolo sotto il cuscino, si allontano gli incubi.

I più venduti su Amazon:

Voto all'articolo: 1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (Nessun voto ancora)
Loading...

Lascia un commento