Pietre e Nomi

Antonella: significato del nome, curiosità e 4 pietre portafortuna

Antonella è un nome di persona meno utilizzato oggi. Si tratta della variante femminile di Antonio, quest’ultimo uno dei nomi più diffusi nel nostro Paese. Il significato attribuito al nome Antonella è “colei che procede”. Le origini invece sono etrusche, anche se i pareri in merito sono piuttosto contrastanti. Se vi piace il nome Antonella o semplicemente desiderate sapere qualcosa di più in merito, allora continuate a leggere. Questi sotto paragrafi contengono delle informazioni sul nome Antonella. Dalla frequenza del nome, fino alle curiosità.

Antonella nella religione

Elisir System - L'arte Di Non Perdere Un Uomo

Nella religione il nome Antonella non viene celebrato se non facendo una eccezione per Beata Antonietta d’Orleans e altre sante come sant’Antonia (martire a Cirta), sant’Antonia (vergine e martire a Costantinopoli)…. Tutti gli altri onomastici sono infatti rivolti ad Antonio (tra questi Sant’Antonio abate e Sant’Antonio da Padova).

È comune il nome Antonella?

Anche se come già detto è sceso molto -come nome scelto per i futuri nascituri- Antonella rimane sempre un nome femminile di circa 200 mila unità in Italia. Guardando le varianti femminili italiane si trovano diverse scelte queste ricadono su: Anto, Tona, Tonia, Antonita, Antonia, Antonietta etc.

All’estero come per esempio in Spagna viene usato Antoniéta, mentre in Francia Antoinette. In altre parti del mondo cambia radicalmente come per esempio in sloveno che è Antonija o in finlandese Toini.

Qualità della persona che si chiama Antonella

Antonella ha buone qualità personali. Chi porta questo nome è infatti di animo buono e anche molto altruista. Pensa al benessere fisico e cerca inoltre di tenersi sempre in buoni rapporti con tutti. Ma di Antonella c’è molto altro da dire, è appunto coraggiosa e intelligente. Ama la famiglia e non chiede niente in cambio se aiuta qualucuno.

Curiosità sul nome Antonella

Le curiosità sul nome Antonella non sono poche, la pianta che gli viene associata è l’assenzio. Come sante compare in vari periodi tra cui il 17 maggio con Beata Antonia Mesina (vergine e martire) e il 20 novembre con Beata María Antonia del Sufragio Orts Baldó (religiosa e martire).

Proseguendo con le informazioni su Antonella, sappiamo che il rosso è il suo colore. Parlando di tv, in questo settore come personaggi noti in tutto il Paese possiamo ricordare Antonella Clerici (conduttrice televisiva), Antonella Ruggiero cantautrice, Antonella Ferrari (attrice) etc.

4 pietre portafortuna per la persona che si chiama Antonella

La corniola, il rubino e altre pietre che appartengono al settore della mineralogia possono essere associate al nome di oggi, ovvero Antonella. Sono scelte in base al colore portafortuna che è il rosso. Vediamo per cosa possono essere indicate.

  • Corniola. Sul piano fisico -in cristalloterapia- la pietra della corniola è utile per molti fattori che riguardano il corretto funzionamento dell’organismo. Per esempio, il corpo ha bisogno di vitamine no? Secondo gli esperti con l’uso di questa gemma in cristalloterapia è più probabile aumentare l’assorbimento di tali componenti. Ma non è tutto, migliora la circolazione del sangue e il metabolismo, sempre al patto che sia utilizzata nel modo corretto. Anche la sfera mentale ne trae benefici, fra questi lenisce la paura e aiuta gradualmente a combatterla.
  • Rubino. L’uso ornamentale è il primo utilizzo che può fare una persona con un rubino. Essendo appunto una pietra molto bella e costosa si rivela perfetta per la lavorazione di gioielli pregiati. Ma qui parliamo di cristalloterapia, quindi come viene sfruttato? In amore accentua la passione ed è molto buono per calmare lo stress.
  • Zircone rosso. Può stimolare le funzioni epatiche, inoltre è una pietra che rende più forte il suo possessore. È interessante sapere che lo zircone rosso viene appunto suggerito per superare un trauma o un lutto. È noto nel settore anche per infondere chiarezza alla mente. Ovviamente l’uso ornamentale di questa gemma non è da escludere, in quanto bellissima e pregiata.
  • Calcedonio rosso. Il calcedonio rosso è assolutamente perfetto in più situazioni. La pietra del vigore e dell’energia. Adatta contro la spossatezza, ma anche se è solo un po’ di stress. Ottimizza la vista rendendo così gli obbiettivi meno distanti, anziché difficili da raggiungere. Migliora la circolazione del sangue ed è quindi utile per il corpo. Va utilizzato bene e non aspettarsi comunque che sia una pietra magica.

Voto all'articolo: 1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (Nessun voto ancora)
Loading...

Lascia un commento