Proprietà delle pietre

Agata Botswana: proprietà e significato

L’agata Botswana, conosciuta anche come occhio d’agata, è una varietà di calcedonio appartenente alla famiglia dei quarzi, poco conosciuta e apprezzata in Italia. E’ composta prevalentemente da biossido di silicio, ma presenta anche tracce di altri minerali. Ha un sistema cristallino trigonale. I colori predominanti sono il grigio e il rosa. E’ collegata al secondo chakra.

agata botswana

Questo meraviglioso minerale di cui poco si parla viene estratto in Africa, dove viene invece chiamata Sunset Stone. Secondo le loro leggende, l’agata Botswana riesce a trattenere la luce del sole, così da poterla poi donare a quelle persone che si sono perdute. In Africa poi, viene utilizzata soprattutto per aumentare la capacità di concepire e si trova quindi al centro di numerose cerimonie di fertilità.

La nascita di questa pietra avviene grazie all‘attività di un vulcano, la cui lava scorre in lunghe onde lungo gli strati di roccia più bassi. Si deposita poi in vari strati e va a creare quella che conosciamo appunto come agata borswana, rinomata tra appassionati e collezionisti con il nome di “regina d’agata”, tanto per la sua indiscutibile bellezza quanto per la perticolarietà della sua nascita.

Proprietà dell’agata Botswana

Tutte le informazioni riportate sono a puro scopo informativo e non possono in alcun modo sostituire il parere di un medico o uno specialista della salute. Questo articolo non vuole incitare a mettere in pratica niente, ma solo ad approfondire alcuni aspetti legati all’agata Botswana.

Il colore dell’Agata Botswana va dal grigio al rosa. Forma una struttura striata che potenzia il suo effetto protettivo. Il colore rosa calma i sentimenti, stimolando la nascita di nuove relazioni. Il grigio invece è il colore della magia, del silenzio interiore che porta alla consapevolezza. Stimola la sensualità e aiuta a superare le angoscie. Grazie alle inclusioni color argento, stimola la riflessione.

Corpo

L’agata botswana è la pietra ideale per coloro che vogliono smettere di fumare. Basta utilizzarlo come elisir, cioè immergendola per alcune ore in acqua e dopo berla (ovviamente facendo attenzione a NON buttar giù anche la pietra).

Questa varietà di agata agisce anche come protettiva verso coloro che lavorano il fuoco e sembra che un bell‘amuleto di agata botswana tenuto in casa, aiuti a difendersi anche dagli incendi nati per motivi naturali.

Uno dei più grandi pregi di questo minerale è che spinge la persona a vedere non più i sintomi della malattia, quanto piuttosto la sua causa.

A livello fisico sempre, se posizionata in prossimità del secondo chakra, allevia le disfunzioni sessuali di uomini e donne.

Stimola il sistema nervoso, immunitario e circolatorio. Quest’ultimo poi, aiuterà anche il cervello ad assimilare meglio l’ossigeno. Viene utilizzata anche per trattare alcuni problemi dello stomaco, l’utero e gli occhi. Velocizza il processo di guarigione dalle punture d’insetto.

Tra i vari vantaggi descritti, l’agata botswana sembra che riesca anche a velocizzare il processo di guarigione dalla febbre, riduce i sintomi dell’epilessia e rafforza l’intero sistema cardiaco.

Mente

In cristalloterapia viene utilizzata soprattutto per alleviare quei problemi quali stress e depressione. Tra i tanti vantaggi che si possono ottenere dall’utilizzare l’agata botswana, ritroviamo quello di migliorare la concentrazione e le capacità analitiche.

Oltre ad aiutare il soggetto che soffre di depressione, questo minerale aiuta ad evitare di cadere nei soliti schemi mentali distruttivi, allontanando anche i pensieri ossessivi. Sembra che portandola sempre a contatto, aiuti anche a superare le fobie, in particolar modo quella degli spazi chiusi,

E’ anche la pietra degli artisti, stimola la creatività e la voglia di sperimentare sempre nuove forme senza per questo perdere l’attenzione su tutti quei dettagli che vanno a costituire un buon progetto.

Spirito

Aiuta a superare il lutto e lenire le ferite della vita. Aiuta la persona a guardare dentro di se per trovare quel coraggio necessario per trovare la soluzione ai propri problemi. La sua energia porta calma, questo perché ha delle vibrazioni piuttosto lente soprattutto se messa in relazione alle altre pietre, ed ecco che viene ben sfruttata soprattutto nella pratica meditativa, anche se solo per i primi minuti quando è necessario fare il radicamento.

L’agata Botswana equilibria le energie Yin e Yang, quelle positive e negative che risiedono in ogni persona e nell’universo stesso. Stabilizza l’energie dell’aura e quelle dei primi due chakra.

Le sue striature assumono spesso una forma ad “occhio”. In questo caso, la pieta è considerata di buon auspicio e sembra che aiuti a guardare con più chiarezza alle cose che hanno davvero valore. E’ perfetta per adolescenti ma anche adulti che hanno un carattere molto introverso e hanno bisogno di fare nuove amicizie.

E’ un amuleto contro gli spiriti indesiderati, proteggendo l’abitazione da essi. Aiuta inoltre a trovare la stabilità e aumentare la fiducia in se stessi. E’ un amuleto protettivo anche per le donne in dolce attesa, il ciondolo dovrà poi passare al bambino quando sarà più grande.


2 Commenti

  • Ciao,
    vorrei regalare una pietra ad un’amica che in poco tempo ha perso entrambi i genitori.
    Dici che quella giusta sia l’agata Botswana, o meglio una ametista?
    Grazie!

    • Ciao Claudia, credo che la pietra migliore in questo caso, sia quella che tu senti più adatta alla tua amica che sta passando un momento tanto difficile della sua vita. Scegli d’istinto.

Lascia un commento

privacy policy