Colore rosa: simbologia e significato

Il colore rosa, considerato per eccellenza il colore femminile. Ma qual è il suo significato dal punto di vista della simbologia? Quali caratteristiche vengono riconosciute in coloro che amano o odiano il colore rosa? Concludiamo infine con quelle che sono le più importanti pietre rosa da utilizzare in cristalloterapia!

Il colore rosa è il simbolo dell’amore, ma non passionale. E’ un amore tenero, fatto di comprensione. Un amore rivolto a tutte le persone alle quali vogliamo bene. Si dice che il rosa riesce anche a rafforzare l’intuito femminile. Libera la mente dai pensieri negativi e ridondanti. Li scova in tutti quegli angoli dove si annidano e li porta alla luce per rielaborarli. Dona la capacità di perdonare il prossimo, accettando il fatto che siamo umani e si può sbagliare.

Rosa, è davvero il colore femminile per eccellenza?

Il colore rosa è davvero simbolo per eccellenza del femminile? Oggi si, è considerato simbolo femminile. Tuttavia per molti secoli è stato considerato dai nostri antenati come il simbolo della virilità maschile. Una versione in fin dei conti più tenue del più grintoso colore rosso. Il rosa nasce proprio dall’unione del rosso e del bianco.

Il rosa, colore forte, era rivolto ai bambini. L’azzurro, delicato, alle bambine. Oggi la cosa si è completamente invertita!

Sapevate ad esempio che l’usanza di mettere un nastro rosa alla porta per dire a tutti che è nata una bambina, è nata solo dopo l’uscita del romanzo “Piccole Donne”?

E’ negli anni 30 e 40 che probabilmente le cose sono cambiate. Gli uomini iniziarono a indossare colori scuri e alle donne venne “offerto” il rosa, diventato poi simbolo di femminilità.

Rosa però porta alla mente anche il fiore, uno dei più apprezzati per la grazia e la sensibilità con le quali si mostra al mondo. In India la rosa cosmica rappresenta la Madre Divina. La rosa però è anche molto fragile e vive poco. Ecco che assume la simbologia di provvisorietà della vita e di come la bellezza è destinata ad appassire.

Rosa: odio o amore?

Chi ama il rosa è una persona che fa di tutto per le persone che ama. Cerca di comprendere il partner nel miglior modo possibile, lo ama a tal punto che può anche annullarsi per lui. Gli amanti del rosa desiderano circondarsi sempre di persone tenere, la cui compagnia porta a giornate piacevoli.

Chi odia il rosa non vuole uscire allo scoperto, non ama mostrare i propri sentimenti perché teme sempre di essere ferito. E’ una persona spesso chiusa, incapace di mostrare affetto e tenerezza. Gli altri lo vedono come una persona arida, lontana dalla sensualità.

Pietre rosa, le più importanti!

  • Quarzo rosa: vi aiuta ad accettare i sentimenti che derivano dalla separazione affettiva. E’ considerata anche la pietra degli artisti. Usatela se volete intraprendere un percorso di crescita votato all’introspettività.
  • Calcedonio rosa: indossate un bel calcedonio di colore rosa all’altezza del cuore. Vi rende molto più aperti alle emozioni degli altri.
  • Opale andino: Ho parlato di questa pietra nell’articolo dedicato all’opale. Su di lei non abbiamo molte informazioni. Può essere rosa, beige o blu-verde. Secondo la tradizione andina è un dono di Pachamama. 
  • Rodocrosite: un bel colore lampone caratterizza la rodocrosite. Possono esserci anche delle striature bianche. Promuove la consapevolezza, la verità. A discapito delle scuse dietro le quali spesso ci nascondiamo.
  • Corallo rosa: il corallo rosa è una variante di corallo, forse meno nota di quello rosso. A livello della cristalloteapia non conosco le sue proprietà!
  • Kunzite: la pietra perfetta per armonizzare il carattere, soprattutto se avete la tendenza di criticare sempre tutto e tutti. Contrasta gli stati depressivi.
  • Tormalina rosa: conosciuta come rubellite. Vi rende più perseveranti, capaci di andare avanti con i vostri obbiettivi.

 

Voto all'articolo: 1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (Nessun voto ancora)
Loading...

Lascia un commento