Utilizzo delle pietre

L’importanza delle fasi lunari in cristalloterapia

Quando scegliete il cristallo da utilizzare, dovete tenere in considerazione le fasi lunari. Mi pento di parlare solo oggi di questo argomento, perché sono certa che potrà essere utile a molti di voi. Lo considero un aspetto molto importante che non va sottovalutato, specialmente quando utilizzate alcuni tipi di pietre.

fasi lunariLa luna con il suo ciclo di 28 giorni, influenza tutti gli esseri viventi e il pianeta. Quando si parla di cristalloterapia non potete ignorare la presenza delle sue energie. Pensate alle maree che seguono i suoi ritmi o, secondo me ancora più evidente, pensate all’agricoltura.

I contadini ad esempio, sanno bene che in determinati giorni non devono tagliare, coltivare o raccogliere. Non si tratta di teorie, ma conoscenze acquisite con la pratica quotidiana. Non è importante tanto capire perché quella cosa funziona in un determinato modo, ma semplicemente esserne consapevoli e utilizzarla per il proprio benessere. Pochi di voi probabilmente sanno come funziona una televisione, la luce o il motore di una macchina. Però utilizzate tutte queste cose, le accettate. Tantissime persone fanno la stessa cosa con le influenze lunari.

Scegliere i cristalli in base alla luna

Leggendo le varie proprietà delle pietre forse, avete notato che possono esserci apparenti controsensi. Un cristallo può svolgere una determinata azione o il suo esatto opposto. Proprio per sfruttare l’uno o l’altro beneficio, dovete tenere di conto delle fasi lunari. Tutto ciò che vi dico è che dovete sempre alzare gli occhi al cielo, guardare com’è la luna e utilizzare il cristallo nel momento più opportuno del mese. Nei trattamenti di cristalloterapia (spesso, non sempre) si fa così. Forse prima o poi approfondirò il tema, dedicando un articolo a ogni fase lunare, oggi mi limito a proporvi uno schemino utile, con tutte le informazioni principali che ritengo vi possano servire.

Luna Crescente

E’ la luna della crescita. Utilizzate quei minerali che appunto devono rafforzare e nutrire un progetto, un’idea, una caratteristica latente… E’ il momento perfetto per fare una bella raccolta di energia. Se invece state lavorando con qualche pietra che deve smussare qualche lato caratteriale, che vi aiuti a dimagrire o ridurre lo stress, non è il momento più opportuno. La luna crescente è quella fase associata alla fanciulla, una giovane donna pronta a cogliere le sfide, esuberante e piena di forze. Ogni cosa in questo periodo viene potenziata, che sia un aspetto bello o brutto del vostro carattere.

Luna Piena

La luna appare nella sua interezza, si parla anche di “plenilunio”. Viene ritenuta la notte più magica di tutto il mese. Il giorno stesso, quello prima e dopo della luna piena, sono perfetti per quelle pietre che vi aiutano ad aumentare la creatività. Non solo, le energie si calmano, tendono all’equilibrio. Potete iniziare a lavorare su voi stessi guardando a ciò che è il caso di togliere e lasciare. Utilizzate quelle pietre che potenziano l’estroversione, il contatto sincero con il prossimo.

Luna Calante

E’ una fase di recessione, è necessario per stabilizzarsi e iniziare a guardare nel proprio cuore. Dovete imparare a lasciar andare. Pensieri, progetti, persone, luoghi, oggetti… quello che non deve più far parte della vostra vita. Lavorate in questo periodo con i cristalli per riuscire appunto a trovare calma ed equilibrio. E’ un’energia passiva ma non per questo meno potente (o importante).

Luna Nuova

La luna non appare nel cielo. Si parla anche di “novilunio”. E’ la luna del nuovo inizio. Lavorate con quelle pietre che vi aiutano a creare una buona base per la vostra crescita personale in un determinato contesto della vostra vita. La luna nuova è trasformazione, del rinnovamento e della disintossicazione.

Vi faccio un esempio concreto

Dovete alleviare lo stress. Problema piuttosto comune.

Supponiamo che prendete una bel diaspro rosso per ridurre le tensioni che sentite, e lo indossate in luna crescente. Probabilmente aumenterà il vostro desiderio di lottare, vi renderà a tratti più grintosi. Ma si tratta solo di apparenza. Parallelamente cresce lo stress e, dopo qualche giorno, sarete esausti.

Adesso, prendete lo stesso diaspro rosso e usatelo in luna calante. Agisce come balsamo per la mente, vi calma e vi aiuta a trovare il giusto senso alle cose.

Non significa che il diaspro rosso dovete utilizzarlo solo per i giorni di luna calante, ma piuttosto che dovete iniziare a utilizzarlo in questi giorni. Superata la fase lunare, inizia il novilunio. Qui la pietra vi aiuta a diventare più ricettivi e comprensivi verso voi stessi e i vostri bisogni. Piantate inconsciamente nuovi punti di partenza. Ecco che torna la luna crescente. Il diaspro adesso è pronto a offrirvi l’energia di cui avete bisogno per portare avanti i vostri progetti con ottimismo e tenere sempre lontano lo stress!


2 Commenti

  • Cara Claudia non smetterò di ringraziarti per tutti i tuoi articoli ora grazie a te riesco a capire xche la medesima pietra avvolte funziona altre volte la sento opposta e contraria,volevo condividere con te ciò che mi è sucesso un paio di giorni fa:avevo nella tasca destra 2piccole corniole un cristallo di rocca un diaspro rosso e un agata rossa x tutto il tempo lavorativo mi hanno dato la giusta carica per affrontare tutto e poi ad un certo punto ho toccato un bicchiere di cristallo con la mano destra ed ho preso la scossa ciò si è ripetuto due volte a distanza di due ore:credo sia un loro messaggio: alla fine della giornata lavorativa i miei datori erano tutti soddisfatti e contenti stupefatti della mia performance nessuno prima di me era riuscito a svolgere ciò che mi è stato richiesto,sono felice ma anche spaventata dal capire quanto ogni giorno influiscono sempre più i cristalli persino nelle piccole cose:mi avvertono in caso di pericoli o di incontri con persone mai viste prima facendomi intuire esattamente chi mi trovo davanti e che intenti abbia,prima della cristallo terapia niente di ciò è mai accaduto,la signora dove acquisto i cristalli sostiene che si diventa via via che si lavora coi cristalli via sempre più senubili e ricettivi il tutto è straordinariamente interessante.Grazie ancora x i tuoi dettagliati articoli la tua passione e la tua pazienza un grosso abbraccio ely

    • Ciao Ely, felice di esserti d’aiuto e grazie a te per aver condiviso questa tua esperienza con me e tutti gli altri 🙂 Penso anch’io che lavorare con i cristalli (ma anche con le piante ad esempio), renda più sensibili e ricettivi! Un forte abbraccio baci

Lascia un commento