Pietre adatte ai bambini, 7 consigli!

“Si possono usare i cristalli per i bambini? Vorrei trovare una pietra protettiva per mia figlia ma non so proprio quale scegliere!”

Una lettrice mi ha contattata tempo fa ponendomi questa domanda. Ho deciso ancora una volta di farlo pubblicamente perché è un argomento che non ho ancora affrontato sul blog e merita di essere approfondito.

Quando si tratta di bambini piccoli, giustamente scatta l’apprensione. Far indossare ai bambini un ciondolo con una pietra secondo me non è controindicato, però visto che le pietre hanno un’energia e questa può influenzarci (esaltando ad esempio alcuni aspetti del nostro carattere o portando cambiamenti veri e propri a livello vibrazionale), è bene non esagerare. Sconsiglio quindi l’uso di troppe pietre insieme e soprattutto, di quei cristalli “forti”.

Lo scopo della pietra in fin dei conti è quello di armonizzare la persona. Per i bambini piccoli, diciamo fino ai 10 anni, secondo me ci sono pietre più o meno adatte.

Ancora la mail della lettrice continua. Mi dice che in gravidanza le è stata regalata una collana di pietra di luna, molto semplice. Vuole sapere se adesso può farla indossare alla figlia. Ritengo molto bello che il figlio indossi la pietra che è stata regalata alla mamma proprio in occasione della sua nascita e se la pietra ha un’energia “gentile” come accade per il cristallo in questione, perché no!

Pietre adatte ai bambini, alcuni consigli

Potete realizzare una collana con una di queste pietre, attenzione alle dimensioni del ciondolo, deve essere grande abbastanza perché il bambino piccolo non vi soffochi. Altrimenti se vostro figlio non ama indossare ciondoli (molto probabile se è un maschietto), potete comprare un esemplare piuttosto grande da mettere nella sua cameretta. Le pietre da collezione piacciono quasi sempre ai bambini, perché esercitano su di loro un grande fascino, in particolare se hanno qualche particolarietà!

  • Pietra di luna: è una bella armonizzatrice e aiuta a far emergere i lati genuini del proprio carattere. Se decidete di usarla per realizzare un ciondolo, fatelo abbastanza lungo che possa stare vicino al cuore.
  • Cristallo di rocca: affascina sempre i bambini, sia quando è purissimo, sia quando ha qualche inclusione. E’ un cristallo che dona energia. Si dice che possieda poteri terapeutici! Un esemplare più o meno grande lo potete mettere nella sua cameretta per portare armonia.
  • Ametista: altro quarzo, di un bel colore viola! E’ una pietra molto affascinante per i bambini, in particolar modo le bellissime druse. Potete metterla proprio come il cristallo di rocca in un ripiano della cameretta di vostro figlio, tiene lontani gli incubi.
  • Quarzo rosa: essendo questa pietra particolarmente “gentile” non forza mai la persona ma piuttosto dona amore, serenità e protezione. Potete sia fargliela indossare che metterla sulla scrivania per stimolare la creatività.
  • Angelite: l’angelite è una bella pietra azzurra. E’ legata ai chakra alti ed è fortemente protettiva, si dice che sia la pietra dell’angelo custode! Potete usarla per realizzare un ciondolo, potete metterla nella federa del cuscino (non è consigliato se è un bambino particolarmente irrequieto e non lo è neanche se è un bambino molto piccolo!) o semplicemente nella cameretta.
  • Ambra: l’ambra rientra in questo elenco anche se, come sapete, non è una pietra ma una resina. Racchiude l’energia del sole ed è quindi capace di assorbire le negatività. Potrebbe essere giusta per vostro figlio se ad esempio sta affrontando un periodo particolarmente difficile.
  • Calcedonio rosa: il calcedonio rosa è adatto a vostro figlio se è timido, ma non serve a renderlo estroverso. Introversione ed estroversione sono caratteristiche del carattere e non è sbagliato essere l’uno o l’altro. Lo aiuta piuttosto a stimolare le sue qualità, come ad esempio l’empatia e la sensibilità.

Voto all'articolo: 1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (Nessun voto ancora)
Loading...

Lascia un commento