Curiosità sui cristalli

Pietre blu in cristalloterapia, l’elenco!

Oggi parliamo di pietre blu e azzurre. Esistono tantissimi minerali con queste gradazioni cromatiche e si trovano in perfetta sintonia con il quinto chakra. Rientrano infatti tra le pietre di Vishudda. Secondo la simbologia invece, il colore blu simboleggia la pace e stando a quanto rinvenuto sulle tradizioni egizie, è il colore degli Dei.

Nello spettro dei colori è tra il ciano e il violetto. Il blu è uno dei colori primari, insieme al giallo e il rosso. Viene usato nella cromoterapia per stabilizzare il battito cardiaco e per allontanare l’ansia. Il blu è simbolo anche di tranquillità, equilibrio e sentimenti profondi. Agiscono sulla psiche come tranquillizzanti. Regolano ormoni, reni e vescica. Sono pietre che stimolano l’onestà e inducono a seguire il proprio istinto. Ideali se avete bisogno di riconoscere eventuali condizionamenti esterni.

Elenco delle pietre blu

  • Acquamarina: l’acquamarina, è una pietra magnifica di colore verde-azzurro, viene usata in cristalloterapia quando c’è bisogno di promuovere la propria crescita interiore. Dona tranquillità e fiducia nelle proprie azioni.
  • Agata blu: questa particolare agata stimola la buona comunicazione. Promuove anche i pensieri positivi, i quali poi vanno a condizionare la nostra realtà fisica.
  • Amazzonite: questa rarissima pietra verde-blu originaria del Perù, vi rende un po’ più consapevoli che siete voi gli unici artefici del vostro destino. Grazie a lei prendete man a mano coscienza di non essere le vittime di un gioco divino, di un piano già scritto da qualcun altro. Anzi, vi accorgete finalmente di avere in mano le redini della vostra vita e di poter apporre i giusti cambiamenti la dove è necessario.
  • Apatite blu: è una bellissima pietra, secondo me davvero utile in quei momenti dove regna un po’ l’apatia. Vi rende un po’ più aperti verso le altre persone, e vi aiuta a riconoscere le occasioni che la vita vi mette davanti, senza lasciarvele più sfuggire!
  • Azzurrite: l’azzurrite lavora bene sui chakra e li armonizza. Inoltre se posizionata sul terzo occhio, promuove anche lo sviluppo psichico e induce a fare delle esperienze mistiche. Aiuta ad affrontare le paure e in meditazione, permette di rilassare la mente e imparare a concentrarsi di più.
  • Calcedonio blu: il calcedonio blu mantiene gli obbiettivi più importanti sempre chiari davanti ai vostri occhi, vi aiuta a ritrovare la via se ultimamente vi state lasciando andare agli eccessi. E’ una pietra che tiene sotto controllo la rabbia e trasforma questo sentimento distruttivo, in qualcosa di costruttivo da indirizzare come energia verso i propri progetti.
  • Calcite blu: è una buona pietra in meditazione (secondo me una tra le migliori), vi aiuta un passo alla volta a raggiungere la calma interiore. Favorisce i viaggi astrali e può essere usata dagli ipocondriaci come supporto per superare il problema.
  • Cianite: la cianite blu è un cristallo che aiuta a veicolare meglio le energie. Aiuta a vedere le cose con una maggior lucidità, si dice che un utilizzo costante della cianite blu, espande la visione.
  • Crisocolla: con il suo meraviglioso colore verde-turchese, riduce il nervosismo ma anche riesce a promuove la sensibilità dell’animo. E’ una pietra spesso considerata custode di energia femminile, dona malleabilità e capacità di adattarsi meglio.
  • Crisopale: la crisopale è l’opale azzurra delle Ande, dal colore azzurro-verde. Questa pietra veniva utilizzata nelle antiche tradizioni sciamaniche andine ed è l’ideale per tutti voi che avete con il passare degli anni perso il contatto con il vostro lato bambino e adesso (finalmente) intendete recuperarlo!
  • Dumortierite: un minerale che non si può definire proprio famoso in cristalloterapia, almeno non all’inizio. Questa pietra blu però, allevia ansia e panico. Viene consigliata dai cristalloterapeuti a chi soffre di disturbi compulsivi e ossessivi.
  • Lapislazzuli: è una delle mie pietre preferite. Usatela per lavorare sul quinto e sul sesto chakra. Aumenta le vostre capacità espressive, promuove la via spirituale e si dice anche che induca alla chiaroveggenza. A livello fisico è utile qualora soffrite di problemi alle corde vocali oppure avete la gomma infiammata.
  • Larimar: è considerata una pietra dalle doti guaritrici. Viene estratta unicamente dalle isole dei Caraibi. Supporta anche i trattamenti di riflessologia plantare. Allevia infezioni e infiammazioni.
  • Occhio di falco: Pietra spesso associata all’Antico Egitto. Si dice che riesce a guarire sul piano vibrazionale lavorando sull’aura, portando poi benessere anche a livello fisico.
  • Sodalite: utilizzatela come ciondolo, da tenere all’altezza del quinto chakra, se dovete parlare in pubblico. Vi aiuta a superare la paura e infonde anche un grande coraggio!
  • Tanzanite: a livello fisico riduce gli attacchi d’ansia e di panico. Rafforza l’apparato immunitario, allontana lo stress e aiuta a trovare una soluzione anche per quelle questioni che arrivano a sembrare irrisolvibili.
  • Topazio blu: il topazio blu è una pietra decisamente rara e nel campo spirituale potete usarla se volete sintonizzarvi con il divino. Utilizzatela se potete in meditazione. Purtroppo è molto difficile trovarla e anche quando ci si riesce, il prezzo può essere davvero molto elevato.

Lascia un commento