Utilizzo delle pietre

Pietre che aiutano ad affrontare il cambiamento

Oggi si parla di quali pietre aiutano ad affrontare il cambiamento. Il post perfetto in questa fase della mia vita, dopo quasi un mese di assenza dal blog.

Apro una parentesi. Ho cambiato casa e la connessione mi è stata attivata a tutti gli effetti oggi. Il trasferimento è solo un piccolo cambio di rotta, un passaggio necessario per un cambiamento ben più grande. Tra pochi mesi sarò via dall’Italia, non so per quanto tempo. Non so se c’è un tempo prestabilito. Inutile negarlo, un grande cambio di rotta non si affronta così, come se niente fosse.

Quindi, vuoi la connessione internet che non c’era, vuoi i mille pensieri, non ho più scritto niente. Mentre preparo con calma il prossimo post, dedicato alla labradorite (come mi è stato chiesto nei commenti), oggi affronto questo tema, mixando riflessioni personali a utilità, in ambito di pietre s’intende.

Quando arriva il momento di cambiare, sul serio

Come dicono nel film Into the Wild:

C’è tanta gente infelice che tuttavia non prende l’iniziativa di cambiare la propria situazione perché è condizionata dalla sicurezza, dal conformismo, dal tradizionalismo, tutte cose che sembrano assicurare la pace dello spirito, ma in realtà per l’animo avventuroso di un uomo non esiste nulla di più devastante di un futuro certo.

Il cambiamento fa parte della vita. Alcune volte si cerca di resistere, di mettere le radici nei posti, nelle situazioni, nei sentimenti. Altre volte, ci accorgiamo finalmente che questa storia del “metter le radici” non è altro che una metafora e allora, scopriamo che non siamo alberi e che possiamo spostarci, scoprire, cambiare ogni volta che vogliamo.

Il cambiamento fa paura. E’ normale. Non si può dire di camminare a cuor leggero se non vedi dove stai per posarti con il prossimo passo. Però, ecco che la paura va a braccetto con l’adrenalina, il desiderio di scoprire e conoscere posti nuovi. Di lanciarsi in nuove avventure o semplicemente di stravolgere quel tanto la vita, per sentirsi di nuovo vivi.

Ora, nel mio caso il cambiamento è voluto. Altre volte capita che crolla addosso, come una valanga di neve. Non sono cambiamenti che accogli con il sorriso e con il brivido di emozione, quelli che non hai affatto desiderato. Però servono, fa parte della partita. Non siamo esseri statici, ne fisicamente ne spiritualmente. Ogni cambiamento porta a un’evoluzione, anche se ci scoccia ammetterlo delle volte.

Ecco quindi, alcune pietre che vi aiuteranno ad affrontare meglio questo cambiamento. Che lo abbiate voluto voi oppure no.

Le pietre per affrontare un cambiamento

  • Malachite: vi aiuta a dar forma a un pensiero fuori dal coro, vi offre lo stimolo per affrontare il cambiamento di cui avete bisogno, senza ancora rendervene pienamente conto. Indossatela a contatto con il quinto chakra.
  • Pietra di luna: la consiglio soprattutto alle donne, che per loro natura sono già sottoposte a uno stile di vita ciclico. Aiuta a seguire l’intuizione del momento, senza lasciarsi intrappolare dai pensieri statici.
  • Apofillite: magari desiderate modificare in qualche modo la vostra esistenza, ma avete troppa paura. Allora l’apofillite fa proprio a caso vostro. Vi aiuterà a trovare il coraggio di fare un passo nuovo, incerto, ma potenzialmente meraviglioso! Tuttavia vi mantiene in equilibrio, impedendovi di scambiare una lucciola per il sole!
  • Corniola: aiuta a credere nella bellezza dei propri sogni, quelli che trasportano lontano. Magari non si tratta di cambiamenti radicali ma, abbastanza sostanziosi da farvi sentire di nuovo felici!
  • Ametista: vi aiuta a superare i cambiamenti che non avete affatto desiderato, trovando il vostro equilibrio anche nelle situazioni che sembrano più dure da sopportare.

11 Commenti

  • Ciao Claudia, fai bene a seguire il cuore, se questo cambiamento è voluto ti auguro tutta la felicità possibile 🙂 spero che ogni tanto darai notizie di te mi ero affezzionata a questo blog! Un abbraccio e vai…. non voltarti indietro 🙂

    • Ti ringrazio Simonetta! Si è voluto 🙂 Ma forse mi sono spiegata male, non ho alcuna intenzione di lasciare Alchimia delle Pietre 😉 Il blog continuerà a vivere come sempre! un abbraccio!

  • Bene!!! Credevo che lasciassi in effetti grazie a internet ti seguiremo in qualsiasi parte del mondo sarai. Son contenta! A presto * * *

  • Ciao Claudia, che meraviglia di post! Sai nelle ultime settimane ho acquistato un po’ di pietre: una malachite, una ematite, un occhio di tigre e un quarzo rosa. Sembra che funzionino! La sensazione che ho è che mi restituiscano un contatto con la natura che prima mi mancava… Ho letto che vai all’estero. Ti auguro anch’io tanta felicità. Certo che l’idea che ti trovassi anche tu in Italia (come noi, tue fan del blog), dava l’impressione che tu fossi “più vicina”, ma come hai lasciato trapelare giustamente, internet “azzera le distanze”. Per curiosità di dove sei originaria, di Roma? Io di Vicenza.
    Volevo poi chiederti un consiglio per l’estate.
    Quali pietre mi consigli di portare in vacanza?
    A volte mi succede di soffrire leggermente di “nostalgia di casa” e di far fatica a lasciarmi andare e a “staccare la spina”. E’ un piccolo “cambiamento” anche andare in vacanza, rispetto al quotidiano.
    Cosa ne pensi?

    • Ciao Marta! Grazie per questo bel commento 🙂

      E’ vero, vado all’estero ma per un periodo. Poi chissà, tutto dipende da come vanno le cose 😉 Si, internet è un mezzo favoloso perché azzera ogni distanza, una grandissima invenzione!

      Nono, non sono di Roma, vivo in Toscana (Livorno). Non sono mai stata a Vicenza, mi piacerebbe prima o poi farci un salto 🙂

      Belle le pietre che hai acquistato, ottimo l’effetto che hai ottenuto visto che di questi tempi occorre proprio ritrovare questo contatto!

      Per le tue vacanze e per sentire meno la nostalgia di casa, ti consiglio un quarzo rosa (che tra l’altro hai comprato da poco!), espande l’amore, aiuta a sentir meno la mancanza e non soffrire di solitudine.

      Un abbraccio, a presto!

  • ciao Claudia grazie per aver aperto questo blog,mi stà appassionando sempre di piu lo leggo e lo rileggo continuamente,spero ti troverai bene fuori all’estero,ho preso diverse pietre per me che dubito sempre di tutto,comincio a ricredermi seriamente :sai è proprio vero che le pietre ci comunicano e ci aiutano sto cominciando lentamente a percepire tutto ciò.posso chiederti se ci sono delle pietre che sa portare con sè contro l’ansia purtroppo mi capita spesso di essere angosciata a tal punto da essere soprafatta da tutto.grazie mille e in bocca al lupo per la tua nuova avventura grazie ely

    • Ciao Ely, grazie a te di seguirmi e del bel commento! Riguardo alla tua domanda invece, è un argomento interessante (e che riguarda anche me tra l’altro!) e magari ci creo anche un post specifico su! Qualcosa di simile trovi nell’articolo “pietre contro le stress“.

      Per l’ansia comunque, ti consiglio il quarzo fumè se ad esempio tendi a ingrandire i piccoli avvenimenti giornalieri,creando i “castelli in aria”. Oppure la bellissima ametista, che agisce sulla sfera emotiva in modo portentoso!

      Un abbraccio a presto!

      ps: che pietre hai comprato? Sono sempre curiosa ^_^

      • Ciao Claudia,grazie A TE per la tua celerissima risposta,per l’appunto ho preso l’ametista,e l’agata gialla ma in realtà è stata lei a venire da me non so che funzione abbia so solo che non esco senza portarmela dietro ovunque e qualche giorno ho trovato un ciondolo e ho riconosciuto l’occhio di tigre ….pure lui mi ha adotatta!!un abbraccio a te

Lascia un commento