Purificare le pietre con il Reiki

Potete utilizzare il Reiki anche per purificare le pietre. La purificazione delle pietre è sempre consigliata e, se siete attivati al primo livello Reiki almeno, potete utilizzarlo per purificarli con la vostra energia. Un secondo livello Reiki permette invece di irradiare i cristalli grazie al potere dei simboli.

Questo processo di purificazione è importante perché è grazie a lui che potete liberare le pietre dall’energia negativa che ha assorbito da tutte le persone e i luoghi con la quale è entrato in contatto. Faccenda diversa è se, facendo una supposizione, voi avete trovato la pietra nel suo habitat naturale incontaminato dall’uomo. Prospettiva comunque piuttosto rara.

Parlando di purificazione quindi, il Reiki può esservi di grande aiuto. Se avete solo il primo livello potete trattarle ma, vi consiglio di usare anche un metodo tradizionale di purificazione, come ad esempio posizionare il piccolo cristallo su una drusa oppure sfruttare l’acqua, l’argilla, la terra etc in base alla pietra.

Se avete già il secondo livello, allora significa che potete usare i simboli. Prima comunque lavatela e asciugatela per rimuovere lo sporco fisico. Dopo fate la centratura e chiedete l’energia per purificare le pietre. Tracciate in aria i simboli seguendo l’ordine e ripeteteli ognuno tre volte. Sentirete che un simbolo è più necessario dell’altro in quella specifica circostanza, insistete allora su quello. Devono però essere tracciati almeno una volta tutti e tre. Se siete Master Reiki, tracciate anche il simbolo maestro.

Il primo livello è particolarmente utile per caricare il cristallo. Occorrono 30 minuti di trattamento. Se possedete il secondo, ne bastano 15 e l’uso del primo simbolo.

Come vedete è piuttosto semplice. Non solo, il Reiki potete integrarlo anche nelle sedute di cristalloterapia! Se siete cristalloterapeuti e intendete affinare la vostra pratica con il Reiki, di certo potrebbe essere una grande idea!

Voto all'articolo: 1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (Nessun voto ancora)
Loading...

Lascia un commento