Quarzo Rosa: proprietà, significato e usi

I quarzi rosa più antichi sono stati trovati in Mesopotamia (Iraq di oggi) e risalgono al 6000 a.C. Gli Assiri utilizzavano queste pietre per creare magnifici gioielli, da utilizzare sia a fini estetici che esoterici. Il quarzo rosa è oggi uno dei minerali più conosciuti a amati, nonché tra i primi 5 o 6 minerali che io stessa ho acquistato. Ho diversi esemplari di questa pietra molto positiva, considerata la pietra della fertilità e dell’eterna giovinezza. Tutti i quarzi rosa che possiedo sono di un rosa non troppo intenso, alcuni burattati altri grezzi.

quarzo rosa

Una leggenda greca vuole che sia stato il dio Eros a far dono di questo minerale agli uomini. Secondo una leggenda orientale invece, due giovani innamorati ma di casta sociale diversa, erano costretti a incontrarsi di nascosto e ogni volta il ragazzo portava in dono all’amata una rosa bianca. La storia finì in tragedia, quando il padre di lei scoprì la relazione, li uccise. La rosa che tenevano tra le mani divenne pietra, trasformandosi nel quarzo rosa.

Con il suo sistema cristallino trigonale, è adatta alle persone pratiche, che vogliono affrontare i problemi in modo diretto. Nasce da un processo litogenetico primario, ciò significa che, come tutti gli altri quarzi, è una pietra lavica.

Il quarzo rosa veniva utilizzato anche in Egitto per preservare la giovinezza, la bellezza e l’amore. Collegata al 4° chakra, viene utilizzata in cristalloterapia per promuovere i sentimenti più puri e l’armonia.

A chi è rivolto il quarzo rosa?

Questo quarzo lo consiglio a tutte quelle persone che desiderano promuovere la pace interiore. A coloro che sentono il bisogno di trovare il giusto equilibrio tra le proprie emozioni.

Il quarzo rosa deve lavorare a contatto con il quarto chakra. Due articoli fa ho già parlato dell’importanza di indossare i cristalli nel modo giusto, spiegando appunto la correlazione chakra/pietre a livello cromatico.

Chi indossa un quarzo rosa deve utilizzare una lunga catena, che lasci cadere il minerale proprio all’altezza del cuore. Calma, rilassa e aiuta a perdonare i torti subiti, senza per questo rimanerne vittime. Se siete persone che si fanno sopraffare facilmente dallo stress, dalla gelosia e dal risentimento, ecco che questo minerale fa proprio a caso vostro!

Quarzo rosa: proprietà sulla mente, il corpo e lo spirito

Una delle pietre femminili per eccellenza. Rappresenta l’elemento acqua e si carica perfettamente sotto gli influssi lunari. Essendo un quarzo, è bene evitare il sole diretto. Lavora soprattutto sulla sfera delle emozioni, promuovendo la femminilità, la compassione e l’intuizione. In cristalloterapia comunque, a questa pietra vengono attribuite delle capacità anche sulla sfera fisica. Vediamo adesso le proprietà del quarzo rosa nelle varie sfere della vita.

Mente

Il quarzo rosa lavora sulla psiche umana, aiutando la persona ad accettare anche i cambiamenti più difficili, soprattutto quelli che derivano da una separazione affettiva. Dona conforto e aiuta ad aprirsi all’amore, nonostante le sofferenze passate. Quando il quarzo rosa porta la persona “all’eccesso”, ecco che la sensibilità tanto ricercata può diventare addirittura suscettibilità.

Viene considerata anche la pietra degli artisti, in quanto riesce a sviluppare l’amore per il bello.

A mio avviso però, sarebbe del tutto riduttivo dire che il quarzo rosa aiuta ad aprirsi all’amore verso il prossimo. La maggior parte di noi infatti, tende a provare questo sentimento verso un numero piuttosto ristretto di individui, trasformando l’amore in possessività, egoismo, gelosia etc.

Quando diciamo che il quarzo rosa apre all’amore, si intende proprio l’Amore più puro, quello incondizionato, che va non c’entra niente con l’attrazione fisica. L’amore che si potrebbe provare per un fratello, il cui volto si rintraccia in ogni forma di vita del creato. Si entra quindi nella sfera spirituale.

quarzo rosa proprietà

Spirito

L’amore sarà rivolto sia alla propria persona che agli altri. Aumenta la compassione, la tolleranza e la generosità. E’ una pietra che dona la calma, sciogliendo le tensioni e portando la persona a sentirsi tutt’uno con l’Universo. Non a caso questo minerale viene considerato anche il cuore della Madre Terra.

Il quarzo rosa è considerato un ottimo alleato per coloro che hanno iniziato un percorso introspettivo e sono interessati al proprio sviluppo personale, soprattutto a livello spirituale.

A questo bellissimo minerale è stato attribuito il complicato ruolo di aiutare la persona a incontrare (e riconoscere) la propria anima gemella.

Corpo

Il suo legame con il cuore agisce anche a livello fisico. Questa pietra sembra che aiuti ad alleviare i disturbi che interessano il sistema circolatorio e quello cardiaco, riducendo la tachicardia e regolando il battito cardiaco. Combatte depressione, stress, insonnia e stanchezza. Sembra che nella vita di coppia aiuti a superare alcuni problemi legati alla sfera sessuale e la fertilità.

Come utilizzare il quarzo rosa

Come ho già accennato più volte, il quarzo rosa lavora in perfetta sinergia con il cuore. Per utilizzarlo quindi, vi consiglio di farne un ciondolo e legarlo a una catena piuttosto lunga, che arriva appunto all’altezza del cuore. Vediamo a livello pratico come si può utilizzare il quarzo rosa.

  • Portatelo all’altezza del cuore durante gli esercizi di respirazione e, visualizzate che la sua luce rosa entra dentro di voi grazie a questa pratica, diffondendo serenità e amore. Svolgete questo semplice “rituale” quando sentite di dover perdonare qualcuno o voi stessi.
  • E’ una pietra dalle energie sottili e può essere utilizzato in cristalloterapia per bilanciare i chakra.
  • Durante la pulizia dell’aura rimuove i blocchi energetici, allineando il corpo astrale, emozionale e mentale. Per potenziare l’efficacia del trattamento, si deve continuare a indossare anche nei giorni successivi.
  • L’elisir di quarzo rosa permette di accedere alla sua stessa essenza. Lasciando un quarzo rosa per 24 ore in una bottiglia di acqua naturale, la potenzia. Potrà poi essere bevuta nell’arco della giornata o mischiata con l’acqua della vasca per un bagno rivitalizzante.
  • Il quarzo rosa agisce anche quando lasciato su una scrivania o una mensola. Promuove infatti la tranquillità, offrendo un ambiente calmo e armonioso.
  • Tenendo questa pietra vicino al comodino è possibile combattere l’insonnia e allontanare l’incubi.

Come pulire il quarzo rosa

Il quarzo rosa viene caricato grazie agli influssi della luna piena e dovrà essere scaricato sotto l’acqua corrente dopo ogni utilizzo.

I più venduti su Amazon:

Voto all'articolo: 1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (Nessun voto ancora)
Loading...

20 Commenti

  • Veramente interessante la descrizione che dai… Posso sapere se hai scritto un libro con le v varie schede di pietre? Se si sarei interessata

    • Ciao Morena, grazie mille!

      No nessun libro scritto o in cantiere per il momento, però, può interessarti sapere che nel giro di poche settimane a tutti gli iscritti nella newsletter invierò un piccolo e-book omaggio in formato PDF con dentro riportate le proprietà delle principali pietre con foto annessa!

      Un abbraccio

  • buona sera è la prima volta che entro in questo sito e lo trovo molto interessante…. Per vari problemi sono molto interessata al quarzo rosa (tachicardia, insicurezza, ansia).
    una pietra la tengo sul comodino o sotto il cuscino, l’altra la porto al collo con catena che fa appoggiare la pietra all’altezza del cuore.
    Mi hanno detto che la pietra che pende non deve essere forata se si vuole che eserciti il suo compito, è vero?
    io ne ho una col gancetto per attaccarla alla collana ma non so se sia forata …. Allora ne ho presa un’altra e ho messo la pietra dentro una specie di gabbietta…. ma è un tantino ingombrante….
    suggerimenti?
    grazie di tutto Luisa

  • dimenticavo…
    il quarzo rosa come si carica??? ogni quanto???
    in poche parole come mantengo in forma la mia adorata pietra?
    Ho letto che la devo mettere sotto l’acqua corrente, è corretto?
    ogni quanto? Io la porto ogni giorno…
    scusa per tutte queste domande….
    GRAZIE davvero
    Luisa

    • Buongiorno Luisa,
      E’ vero, sembra che perdino un po’ le pietre forate, ma credimi che va benissimo lo stesso! Le sue vibrazioni sono sempre presenti e ti saranno di aiuto.

      Il quarzo rosa lo pulisci bene sotto l’acqua corrente. Caricalo invece sopra una drusa di supporto, con la luce del sole non diretta (altrimenti sbiadisce) o meglio ancora sotto luna crescente. Visto che la usi una volta al mese ti consiglio di caricarla sotto la luna crescente per le notti in cui è presente.

      Per altre domande, sono qui!

      Grazie a te. Ciao!

  • Da piccola una delle prime persone che mi fece incuriosire sul tema del potere nascosto delle pietre fu la mia insegnante di danza. Successivamente a casa scovai anche dei testi italiani che ne trattavano. Ma facevo anche la collezione, volendone imparare anche la struttura chimica.
    Portai con me il quarzo rosa per decenni sempre sempre sempre. Una delle fidate amiche di percorso.
    Amavo quelle pietre nelle collane e anche acquistate con pochi spiccioli, le mettevo in tasca e le portavo a scuola, le tenevo con me, in quanto in classe c’era un ambiente oscuro, penoso, con raccomandati e corrotti e stavo spesso molto male… una gabbia di esagitati.
    Un giorno ad un seminario, cui volli partecipare anche se sono contraria alla faciloneria con la quale stanno fioccando troppi sapienti egizi reincarnati (è ironico), una signora mi disse che facevano venire problemi al cuore se indossati per troppo tempo. In effetti era corrispondente al vero per me: avevo spesso accelerazioni cardiache e strani problemi. Ascoltai il consiglio e tolsi la collana, ormai divenuta bianca. Mai più avuti problemi, scoppio di salute.
    Quindi la virtù sta nel mezzo, e l’equilibrio è nel condividere pezzi di strada con le amiche del regno minerali, dando anche riposo e spazio a tanti aiutanti. Come per le relazioni umane, condividere, aiutarsi, ma non possedere con ossessività.
    Sarebbe bello portare nelle università una analisi diversa di questa passione sempre più forte in tanti italiani che ne dite? Secondo me si

    • Grazie mille Rosa Rita anche per questo interessante commento. Effettivamente hai proprio ragione quando dici: “come per le relazioni umane, condividere, aiutarsi, ma non possedere con ossessività”. Hai fatto bene a seguire quel consiglio. Qualche professionista, anche nell’ambito della medicina, studia e approfondisce l’argomento, ma purtroppo non so quando e come verrà portato nelle università il tema (o chissà che non ci sia già in qualche sua forma?). La cosa che mi preoccupa però, è COME viene portata in questo mondo. Verrà fatto nel modo giusto?

      • ciao sono Grazia,
        sono entrata in contatto con la mia pietra in un periodo molto particolare della mia vita grazie ad un amico che si occupa di cristallo terapia che me ne ha fatto dono, io seppure molto scettica in generale, pur amando e seguendo da anni filosofie orientali, ho opono pono, ecc. la accettai con scarsa convinzione ma devo ammettere che mi ha aiutato molto specie sul piano emozionale e spirituale
        sarebbe bello trattare le persone come esseri senzienti e proporre anche a livello universitario le tecniche alternative ma la cosa che temo, un po’ come e’ capitato con i vegani e’ che si finisca in mano a fanatici estremisti e forse non siamo ancora pronti ad affidare le giovani menti, il nostro futuro in mano ad una scuola che e’ in pieno Medioevo.
        scusate se sono ipercritica sul mondo della cultura dei nostri figli ma e’ davvero una de bacle

  • Ciao Claudia,
    ho letto con interesse questo articolo sul Quarzo Rosa. Ultimamente sono in sintonia con questo cristallo. E’ in grado di rilassarmi e tranquillizzarmi. Ti faccio una domanda da principiante. Quanto tempo dobbiamo indossare o lavorare con un cristallo? Io sono sempre stata molto discontinua, non ho mai usato una singola pietra per molto tempo. Avendo anche letto quello che hai scritto sulle fasi lunari mi è venuto il dubbio che dovrei approfondire l’utilizzo del Quarzo Rosa senza cambiare di continuo.
    Grazie 🙂
    Irene

    • Ciao Irene, il quarzo rosa è una pietra molto “gentile”, quindi puoi lavorarci per lunghi periodi. Questo discorso non vale invece per altri tipi di pietre un po’ più energiche. Poi va molto in base alla tua sensibilità, devi seguire appunto il tuo istinto. Certo magari più costanza, ti può aiutare a ottenere risultati migliori, ma senza sforzarti eccessivamente… insomma, ci vuole la via di mezzo. A presto!

  • Ciao. Vorrei farmi elisir da bere. Per farlo meglio usare acqua del rubinetto o acqua minerale in bottiglia? E se uso acqua solarizzata va bene?

    • Salve, gli elisir non sono assolutamente il mio campo, le consiglio di chiedere a chi può darle suggerimenti validi anche sul tipo di pietra che intende utilizzare (se va bene o meno).

  • Buonasera Claudia. Volevo chiederle se il quarzo rosa è adatto anche ai bambini, io ho una bimba di sei anni. O forse sono da preferire ambra, lapislazzuli e giada. Inoltre lei conosce siti seri dove si possono acquistare le pietre? Grazie. Federica.

    • Salve, reputo il quarzo rosa una buona pietra anche per i più piccoli 🙂 Conosco il megalite, ilgiardinodeilibri e sorgente natura! Personalmente però preferisco acquistare da persone fisiche!

  • Ciao, ho trovato questa mattina passeggiando nel bosco in Trentino.. il quarzo rosa.. Una meravigliosa sorpresa dato che cercavo funghi.. Che gioia!!! É grezza.. ovviamente.. La pulisco nel torrente e poi faccio una collana? Sono una donna molto ansiosa e leggendo l articolo.. sembra adatta a me..
    Grazie mille.. Lucia

  • ciao Claudia!
    Mi è stato regalato un ciondolo di quarzo rosa in un momento particolarmente azzeccato. Lo porto all’altezza del cuore e mi incuriosisce molto il fatto che non appena lo indosso diventa bollente e resta caldissimo finchè non lo sfilo.. non mi succede con nessun’altra pietra..

Lascia un commento