Proprietà delle pietre

Smeraldo: proprietà e usi in cristalloterapia

Lo smeraldo è probabilmente una delle pietre verdi più affascinanti. Il suo colore intenso, spesso paragonato alla bellezza della natura, è dato probabilmente all’elevata presenza di cromo e vanadio. Non dimentichiamoci però che lo smeraldo è una varietà di berillio. Qui c’è da fare una distinzione.

Esiste infatti lo smeraldo e il berillio verde. Si parla di smeraldo quando dentro c’è il cromo e alcune volte anche il vanadio (ma il cromo deve esserci sempre!): Si parla di berillio verde quando non c’è il cromo e a dare il colore è solo e soltanto il vanadio.

Lo smeraldo è una pietra dal sistema cristallino esagonale, in gioielleria, così come in cristalloterapia (anche se per motivi diversi), sono tenuti di grande conto elementi come l’intensità del verde e la trasparenza.

Sono numerosi i giacimenti di smeraldo, i più antichi sono quelli vicino al Mar Rosso, nell’Alto Egitto. Ci sono poi quelli degli Urali, spesso si trovano insieme all’acquamarina. Dal ‘500 in poi, i giacimenti più produttivi e noti divennero quelli del Brasile e della Colombia. La miniera più grande al mondo si trova nel Goias.

A chi è rivolto lo smeraldo?

Lo smeraldo è perfetto per tutte le persone che combattono fino all’ultimo per riuscire a risolvere i propri problemi. Rende maggiormente consapevoli di quelli che sono gli obbiettivi e lascia orientati verso lo scopo finale. Le persone affini a questa pietra sono sempre molto consapevoli di ciò che desiderano e che il tempo per ottenere le cose è limitato. Così non si arrendono e guardano avanti con rinnovata forza. Lo smeraldo però dona equilibrio, aiuta a saper gestire il tempo libero e quello lavorativo. Dal punto di vista del sistema cristallino è legato al terzo chakra. Da quello della cromoterapia è legato al quarto chakra.

Significato dello smeraldo

Lo smeraldo incarna un significato molto profondo per l’uomo da diversi secoli. E’ prima di tutto simbolo della speranza, del futuro, della crescita e del rinnovamento. E’ considerato un simbolo della verità in Amore, ma anche della giustizia e della compassione.

Lo smeraldo incarna la pazienza e l’amore incondizionato, non solo tra due partner ma anche all’interno di una famiglia. Per molto tempo le persone ritenevano che lo smeraldo fosse capace di far predire gli eventi futuri. Utilizzata quindi nelle pratiche di meditazione.

Lo smeraldo verde e trasparente è insieme al diamante, il rubino e lo zaffiro, una delle quattro pietre preziose. Non rietrano in questo gruppo gli smeraldi con una tonalità blu-verde o giallo-verde.

Secondo la tradizione indiana, la parola smeraldo è una traduzione di Marakata, il cui significato è “il verde delle cose che crescono”. Secondo la nostra cultura invece, deriva da una parola persiana e tradotta vuol dire “verde pietra”.

Proprietà dello smeraldo

Le proprietà dello smeraldo sono davvero numerose. Ritenuta capace di migliorare la memoria e aiutare a rendere chiari i pensieri. Porta alla luce i pensieri più profondi, rendendoli noti alla mente conscia. Veniva utilizzato come amuleto di protezione contro gli incantesimi.

In Egitto veniva considerato un simbolo della vita eterna, tra gli Incas l’incarnazione di una Dea. Per molti secoli sono stati venduti nei mercati di Babilonia, diventando poi (questo per quanto riguarda gli esemplari più preziosi), parte integrante di gioielli e corone.

Lo smeraldo si merita a pieni titoli il soprannome di pietra dell’amore. E’ proprio lei che viene ritenuta capace di ravvivare la passione, l’interesse verso qualcuno, stimolando allo stesso tempo l’amore più romantico. Si dice che, bisbigliando con la bocca vicino alla pietra parole rivolte alla persona amata, ci aiuti a conquistarla.

Corpo

E’ considerato un rigenerante, capace di combattere l’invecchiamento e soprattutto un rivitalizzante di tutti gli organi, soprattutto del cuore. Lavora anche sulla colonna vertebrale e il sistema muscolare. Si ritiene che lo smeraldo possa offrire un buon supporto nella fase di recupero, dopo una malattia infettiva. Qualcuno sostiene che possa contribuire anche nel processo di guarigione dai tumori.

Collegata agli occhi, riesce a prevenire diverse malattie ad asse associati. Si dice che possa anche alleviare le infezioni che li colpiscono.

Mente

A livello mentale/emozionale è un vero calmante. Induce alla riflessione e all’attenzione sulle cose importanti della vita. Indossare frequentemente uno smeraldo oppure tenerlo in casa, aiuta a stimolare la creatività. Se le idee migliori di solito vi arrivano mentre riposate, tenete lo smeraldo in camera da letto. Se arrivano mentre lavorate, sul banco da lavoro… mentre cucinate, in cucina (credo che sia chiaro il meccanismo!).

Ritengo comunque che, chi crede nell’energia positiva di un cristallo, dovrebbe tenere sempre sul luogo in cui lavora (soprattutto quando si svolge un’attività creativa e intellettuale) uno smeraldo, possibilmente sulla scrivania. Aiuta a ricordare meglio le cose e a vedere quei piccoli segnali che altrimenti passerebbero inosservati. Sembra che attiri anche il successo, chiaramente non basta indossare o tener vicino uno smeraldo affinché la fortuna giri dalla nostra parte. Ci vuole anche (soprattutto) il massimo impegno da parte nostra!

E’ di supporto quando si tratta di dover superare le disgrazie, impedisce di sentirsi vittima della situazione e rafforza il centro emotivo.

Spirito

Durante i trattamenti di cristalloterapia, lo smeraldo viene usato per alleggerire il campo emotivo dell’aura dai pensieri negativi. Meglio di qualsiasi altra pietra riesce a rappresentare le emozioni che albergano dentro il cuore. Riequilibra il quarto chakra, bilanciando le emozioni e sintonizzandole con l’ambiente.

E’ la pietra giusta per voi quando vi sentite fuori controllo, troppo propensi a criticare e poco a comprendere gli altri. Vi rende più comprensivi, desiderosi di vivere con amore e compassione, donando e ricevendo dagli altri senza calcoli freddi. Lo smeraldo permette di sperimentare l’abbondanza, non solo in termini materiali ma anche spirituali.

Smeraldo: pietra verde della crescita

Ho già scritto quello che dovevo sulla simbologia del colore verde ma, quando si parla dello smeraldo, è tutta un’altra storia. Prima di tutto, è la pietra preziosa più pura di tutto il Raggio Verde. Racchiude dentro di se una forza vitale davvero incredibile, si perché è lei che riesce a indurre allo sviluppo personale e la creazione. Lo smeraldo è simbolo della natura che si rinnova.

Il color verde smeraldo nutre le relazioni famigliari, sostiene durante l’avvio di una nuova impresa commerciale. E’ la pietra perfetta per sviluppare un progetto nel migliore dei modi, senza perdersi negli ostacoli assolutamente superabili.

Come utilizzare lo smeraldo

Potete decidere di usare lo smeraldo in meditazione. Oppure durante i vostri esercizi di respirazione. Aiuta a raggiungere prima lo stato meditativo. Veniva usato anche per prevedere il futuro, si dice infatti che riesca a stimolare le visioni di ciò che deve avvenire.

Lo smeraldo è, secondo la tradizione, una pietra associata al segno del cancro. E’ sacra anche nel periodo del solstizio d’estate.

Potete comunque indossarlo, tenerlo vicino a voi o nella vostra abitazione. Sicuramente l’uso più appropriato è quello di farci una collana o un anello. Si perché in questo modo riesce a offrire tutti i suoi effetti benefici. E’ proprio come gioiello che incarna nel migliore dei modi la sua naturale capacità di attirare buona fortuna.

Lo smeraldo viene usato anche nel Feng Shui. Rappresenta l’energia del legno. Va quindi posizionato nella stanza di un bambino piccolo per favorire la buona crescita, lo stesso vale per la stanza del lavoro, dove s’immagina debba crescere un progetto. Tendenzialmente è buona regola posizionarla nelle aree orientali o nella zona sud-est di una casa.

Leggende legate allo Smeraldo

Lo smeraldo è sacro a varie divinità. Come ad esempio ad Annapurna, dea indù del cibo, della nutrizione. Onora anche la dea fenicia della fertilità, della guerra e dell’amore. Cioè Astarte. Come tutti i cristalli verdi, è legata anche a Persefone, dea della primavera e della nuova crescita.

Lo smeraldo ha giocato un ruolo importante anche nella simbologia della vita-morte-rinascita. In passato veniva usato per chi moriva giovane, posizionato sotto forma di anello al dito. In Egitto era simbolo di vita eterna e si dice che sopra una tavola di smeraldo vennero incise alcune preghiere del Libro dei Morti. Lo smeraldo veniva posizionato al collo della mummia, come emblema di giovinezza e vita dopo la morte.

Sopra una tavola di smeraldo, Ermete Trismegisto, incise alcune parole di potere “Come sopra, così sotto”. Ritenuta infatti una pietra magica, capace di unire la vita spirituale a quella terrena. Si dice che questa pietra sia capace di proteggere dagli incantesimi e gli scongiuri.

Secondo Aristotele questa pietra ha il potere di trasformare qualsiasi persona in un bravo oratore. In Oriente viene attribuito a Mercurio, mentre nella nostra cultura a Venere. Nella storia del cristianesimo viene attribuito a San Giovanni, mentre nel Nuovo Testamento viene paragonata all’arcobaleno che incornicia il trono di Dio. Nel cristianesimo è simbolo di risurrezione.


2 Commenti

Lascia un commento