Utilizzo delle pietre

Quali incensi uso per purificare le pietre?

L’incenso lo potete utilizzare per purificare le pietre. Dovete fare attenzione però, non vanno bene i classici bastoncini d’incenso che si trovano nei negozi e nelle bancarelle etniche. Quei prodotti hanno poco della resina sacra capace di purificare ambienti e oggetti. Ma entriamo nel dettaglio e scopriamo cos’è l’incenso.

L’incenso è una gommoresina ottenuta dal tranco di determinate piante. Quando l’incenso viene bruciato nell’aria si diffonde quel tipico odore aromatico, tanto amato quanto odiato dalle persone. L’uso ritualistico dell’incenso è noto da secoli, pensate che anche gli antichi greci li usavano per i propri rituali sacrificali e i culti che celebravano il mistero. Ancora oggi l’incenso viene usato in chiesa durante le preghiere.

Gli incensi sono eccellenti per purificare le pietre perché riescono ad allontanare le energie negative pesanti. Tra gli altri effetti benefici c’è la stimolazione di alcune aree del cervello, lo stimolo delle emozioni e dei ricordi del passato. L’incenso stimola al relax e il contatto con il divino.

Come purificare una pietra nell’incenso

Per purificare una pietra nell’incenso dovete accenderlo e passare nel suo fumo il singolo cristallo. Se invece ne avete molti, allora potete muovere l’incenso sulle varie pietre in senso orario, fino a quando lo ritenete opportuno. Potete scegliere tra tanti tipi diversi di incensi.

Sicuramente il primo tra tutti gli incensi che mi sento di consigliare è il Palo Santo. Si tratta di un incenso usato proprio con lo scopo di contrastare le energie negative. Perciò usato sulle pietre è perfetto. Visto che lo comprate, vi ricordo che è ottimo anche in altri contesti, allontana infatti il cattivo umore, la depressione e la tristezza. Può essere usato più che efficacemente in sostituzione dell’incenso vero.

L’incenso vero è anche chiamato “franchincenso” (franco sta per vero, l’originale). Un tempo era talmente preziosa da valere quanto l’oro. Veniva bruciato nell’antichità durante i rituali, ma anche in onore degli Dei e dell’Imperatore. E’ uno dei doni più nobili da fare perché è davvero molto raro. Se avete la fortuna di lavorare con questo prodotto, non fatevela scappare! Questo prodotto viene ottenuto dalla resina degli alberi Boswelia, nativi dell’Africa e dell’India. E’ da qui che parte l’incenso di tutto il mondo.

Perché non devo usare gli incensi a bastoncini che trovo in commercio?

Purtroppo quegli incensi che vengono venduti a uno o due euro a confezione non contengono minimamente l’incenso ma sono solo dei profumi chimici che no, non purificano e si, fanno male alla salute. Se non sapete dove trovare l’incenso e non potete comprarlo, meglio purificare le pietre con qualche altro metodo!

Voto all'articolo: 1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (Nessun voto ancora)
Loading...

Lascia un commento