Utilizzo delle pietre

Purificare le pietre con l’acqua

Torno a parlare di purificazione delle pietre, questa volta mi concentro esclusivamente sull’elemento acqua! Si tratta di un metodo piuttosto efficace e anche veloce. Non va bene per le purificazioni molto approfondite, però permette alla pietra di scaricare tutte quelle energie con le quali è entrata in contatto.
purificare le pietre con l'acqua
La purificazione per mezzo dell’acqua deve avvenire solo a temperature fredde, quelle calde danneggiano la struttura cristallina.
Ho avuto il desiderio di scrivere questo articolo in realtà, dopo aver ricevuto l’e-mail di una lettrice che voleva sapere se va utilizzato o meno il sapone per la pulizia dei cristalli.  Così come ho risposto in privato rispondo qui. Le pietre non vanno lavate con il sapone ma solo sotto acqua corrente. Oltre alle energie negative viene eliminata anche la polvere e, non c’è alcun bisogno di continuare con un lavaggio invasivo come quello che prevede l’uso del sapone.

Purificate le pietre con l’acqua-elisir

Potete purificare le vostre pietre, con dell’acqua ottenuta da elisir di minerali! Otterrete dei benefici di gran lunga superiori. Prendete una bottiglia in vetro trasparente contenente dell’acqua, mettete tutto intorno dei quarzi (cristallo di rocca, ametista, quarzo citrino etc..) e mantenete questa disposizione per alcuni giorni, possibilmente in un luogo buio dove nessuno vi accede (come una soffitta un po’ dimenticata da tutti). Poi, utilizzate quest’acqua per purificare i vostri cristalli!

Va bene per tutte le pietre?

No. Alcune pietre non devono entrare in contatto con l’acqua. Le principali che mi vengono in mente sono l’ambra, l’apofillite, l’azzurrite, la celestina, la malachite, il crisoprasio, il crisocolla, l’occhio di tigre, la selenite, lo zolfo, la pietersite, la pietra di luna e la pietra del sole.

E’ il metodo perfetto invece per l’opale, la quale ha proprio bisogno ogni tanto di una bella immersione, e per i quarzi, che amano le temperature particolarmente fredde.

Voto all'articolo: 1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (1 voti, media: 4,00 di 5 )
Loading...

5 Commenti

  • L’articolo da delle indicazioni preziose ed un poco dettagliate, ma non al 100%. Ad esempio non dice se lasciando le pietre in immersione nell’acqua vada messo del sale grosso o meno, come consiglia qualcuno, e peccato che poi si perde nel finale dicendo: “Le principali che mi vengono in mente sono……” Quindi non sappiamo se oltre a quelle citate ce ne sono altre e quali sono. Sarebbe stato perfetto se invece l’autrice avesse rispolverato le nozioni sui suoi manuali ed avesse dato una informazione completa.

Lascia un commento