Spiritualità ed energia

Riflessologia plantare: cos’è e quali sono i benefici di questa pratica

La riflessologia plantare è una pratica che viene utilizzata un po’ in tutto il mondo. Oggi vi mostro cos’è e per cosa viene suggerita. Le domande più frequenti in merito sono sicuramente due. Come funziona e quali benefici può offrire la riflessologia plantare?

Nella disciplina della riflessologia plantare vi è la credenza che ogni zona del corpo (organi e apparati) siano collegate a una specifica parte della pianta del piede. Dunque, il procedimento consiste nell’andare a stimolare attraverso un massaggio determinati punti, questi utili per porre sollievo qual’ora soffriate di mal di testa, stress e quant’altro. Ma torniamo un attimo indietro, all’inizio. Cose’è la riflessologia plantare?

Cos’è la riflessologia plantare

La pratica nota come “riflessologia plantare” è molto antica. Pare che arrivi dall’Oriente. Sappiamo che in passato diverse civiltà ne facevano uso a fini benefici. Sono stati rinvenuti testi in cui era riportato che anche gli Indiani d’America ne facevano utilizzo.

Oggi, la riflessologia plantare viene eseguita solo da professionisti. Per cui non potete sperare di utilizzarla senza rivolgervi a una persona qualificata. È necessario infatti conoscere quali sono i punti del piede su cui lavorare. Nessuno vi vieta chiaramente di sperimentare un benefico massaggio ai piedi a casa vostra.

L’obbiettivo è ristabilire una perfetta connessione ed equilibrio sul corpo. Il massaggio può stimolare determinati punti, questi a loro volta sono energicamente collegati agli apparati e gli organi. Quindi, secondo la riflessologia plantare, potete ottenere sollievo in caso di un particolare disturbo.

Tale disciplina è suggerita sia per lenire un problema che come rimedio preventivo. Ecco qui sotto riportati i benefici che secondo gli esperti potete acquisire, sempre seguendo le buone abitudini di vita che tutti consigliano: mangiare bene, fare sport (o attività fisica), non bere alcol….

Riflessologia plantare: 10 benefici

Questo paragrafo serve per fornirvi un po’ di informazioni sui benefici riconducibili alla riflessologia plantare. C’è molto da sapere, per cui non resta che cominciare con l’elenco.

1. Stress

Non è una novità che questa tecnica (la quale interessa determinati punti di riflesso sui piedi) possa indurvi a stare meglio a livello emotivo. Per esempio se avete accumulato troppo stress è utile, così come se siete giù di morale. Solitamente è sufficiente una seduta ogni sette giorni per vedere miglioramenti nel tempo. Tuttavia per alcuni può essere richiesto un periodo di trattamento superiore a cinque settimane. È l’esperto a decidere.

2. Mal di testa

Non vale per tutti i mal di testa, ma alcuni possono essere trattati anche con la riflessologia plantare. Specie se sonp legati allo stress o il nervosismo. Chiedete pure a un esperto per maggiori informazioni. In genere il trattamento lo potete eseguire una volta a settimana per un periodo X.

3. Potenzia il sistema immunitario

Il corpo umano è una macchina complessa, la quale ha bisogno di funzionare in maniera ottimale. Fortunatamente a nostra difesa abbiamo il sistema immunitario, ma di certo sapete già da soli che quando questo non lavora bene, disturbi di vario genere possono fare comparsa. Dunque, non dimenticate mai di fare scorte di sostanze antiossidanti, vitamine e tutti i componenti utili che potete assimilare da frutta e verdura, pesce etc. In più potete accostare la riflessologia plantare. Tale disciplina sembra che possa stimolare il sistema immunitario e quindi le vostre difese da virus e malattie. Provare non costa niente.

4. Afrodisiaco

Proprio come avviene utilizzando determinate tipologie di piante e spezie, anche con la riflessologia plantare potete ottenere un’azione afrodisiaca! Come benefici sono stati riscontrati i seguenti; aiuto contro la eiaculazione precoce, raggiungimento dell’orgasmo (nelle donne).

5. Attività cardiaca

Puntate sempre alla salute e investite su voi stessi per vivere bene. Assumete tutti i cibi che aiutano il cuore e il suo sistema circolatorio. Praticate sport o attività fisica come passeggiate, bicicletta etc. Infine concedetevi pure una seduta di riflessologia plantare, nel tempo magari noterete dei buoni cambiamenti.

6. Qualità del sonno

La qualità del sonno è importante, dormire serve per recuperare energie per la giornata successiva e anche per avere la mente libera da tensioni, stress e non solo. Pare che lavorando sulla tiroide e il fegato (sempre attraverso la riflessologia plantare), i benefici gli potete ricevere rapidamente.

7. Concentrazione

La concentrazione è utile in moltissimi contesti, nel lavoro come nello studio infatti ne serve sempre tanta. Alcuni organi, tra cui lo stomaco, possono essere stimolati attraverso la riflessologia plantare. E con questa disciplina l’uomo può raggiungere interessanti traguardi.

8. Digestione

Vari sono i fattori possono interferire sulla corretta digestione. Non per caso alla comparsa di tali disturbi le cause di natura psicosomatica spesso centrano qualcosa. Lo stress come altri stati, potrebbero impedirvi di stare bene. Dunque per evitare tutto questo? Cercate di essere tranquilli, non irritarvi per le sciocchezze e praticare tecniche di rilassamento. Anche se fate uso della riflessologia plantare potete trovare utili benefici a tale proposito.

9. Attacchi di panico

Secondo gli esperti la riflessologia plantare è una pratica idonea anche quando si parla di attacchi di panico. Dovete fare molte sedute ed essere seguiti da una persona qualificata e che sappia bene come fare il suo lavoro.

10. Ritenzione idrica

Infine vi ricordo che sempre con l’uso della tecnica di cui abbiamo parlato oggi, anche in caso di ritenzione idrica potete acquisire effetti benefici e che possono migliorare la vostra condizione. Serve comunque un po’ di tempo, non aspettatevi risultati miracolosi.

Punti di riflesso sui piedi?

La riflessologia plantare viene utilizzata per attenuare e risolvere alcuni disturbi dell’organismo. Secondo gli esperti sotto la pianta del piede è presente una mappatura che collega ogni punto a una parte del corpo. Per esempio la testa è collegata in un’area specifica dell’alluce, le ovaie e i testicoli a una zona del tallone. Ma di questa mappa fanno parte anche gli occhi, le orecchie, la tiroide, il cuore, la vescica, la milza, i reni etc.

Altro da sapere sulla riflessologia plantare

La riflessologia plantare abbraccia la medicina alternativa, in quanto non riconosciuta in Italia da parte della medicina moderna. Questa tecnica come funziona? Il professionista tocca ed esercita una pressione nelle zone interessate, queste comprendono le dita, la pianta delle mani e dei piedi.

Infatti l’idea è che nelle mani e nei piedi ci sono dei canali che portano direttamente alle strutture nervose, ossee e ai vari organi del corpo umano.

Pertanto esercitanto pressioni e massaggi il riflessologo è capace di risolvere alcuni disturbi. A questo proposito vogliamo aggiungere che solo le mani sono utilizzate e quindi nessun tipo di prodotto come creme, oli e via così.

È interessante sapere che nel corso del tempo la pratica qui presente si è evoluta. Inizialmente solo le mani erano la parte d’interesse, mentre oggi quando si parla di riflessologia plantare vengono intesi anche i piedi e la loro zona plantare.

Tra i molti vantaggi che gli sono attribuiti, ne possiamo trovare uno che dovrebbe avere l’attenzione di molti tra voi, almeno di quelli che hanno il vizio del fumo! Proprio così, smettere di fumare non è una cosa così banale. Però tra i molti metodi di cui dispone l’uomo rientra anche la riflessologia plantare.

Quando sappiamo che può servire?

In presenza di un disturbo comune la riflessologia plantare può correre in vostro aiuto. Quindi se avvertite mal di gambe o di ginocchia, avete un po’ di problemi con il partner (in ambito amoroso), come accusate mal di testa e mal di schiena può esservi utile.

Anche in presenza di attacchi di panico, stress, insonnia pare essere una valida alleata nel settore della medicina alternativa. Attenzione, come già detto, i punti del corpo presenti su mani e piedi sono solo per chi sa dove mettere le proprie mani.

Controindicazioni della riflessologia plantare

Potete fare uso della riflessologia plantare per vari motivi, tuttavia dovete ricordarvi che tale disciplina non sempre è indicata. Dunque quando è bene evitarla? Ecco le controindicazioni.

  • La riflessologia plantare viene eseguita sempre lontano dai pasti
  • Se state aspettando un bambino per tutto il periodo della gravidanza la dovete evitare
  • In caso di ciclo mestruale non sembra indicata
  • Se siete particolarmente agitati la potete rimandare, ma comunque avvaletevi di un consulto con un riflessologo.

Voto all'articolo: 1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (Nessun voto ancora)
Loading...

Lascia un commento