Proprietà delle pietre

Proprietà dell’agata: significato e varietà della pietra

L’agata rivestiva per i nostri antenati il ruolo di pietra protettiva. In particolar modo, gli esemplari con linee parallele venivano utilizzati per creare talismani capaci di difendere dalla cattiva sorte. Ancora oggi in alcuni paesi, le persone regalano ai neonati ciondoli d’agata per augurare loro fortuna.

Il significato dell’agata varia da popolo a popolo, ma indiani, tibetani e molti altri hanno sempre considerato questa pietra come un vero alleato per raggiungere gli obbiettivi senza le interferenze di coloro che volevano solo “mettere il bastone tra le ruote“. Alcune varietà di agata erano e sono tutt’oggi considerate più pregiate, ma qualsiasi sia il colore, la provenienza o la forma, rimane sempre una pietra appartenente al gruppo dei quarzi meravigliosa da ogni punto di vista.

A chi è rivolta l’agata?

Anche questo minerale appartiene alla famiglia del sistema cristallino trigonale, proprio come l’ametista. Indistintamente dal colore e dalla varietà, la morfologia dell’agata ha una struttura triangolare.

E’ una pietra votata alla semplicità e per tanto cerca di puntare “dritto al sodo“. Tuttavia non promuove l’azione, ma l’introspezione. E’ quindi eccellente per coloro che tendono ad agire d’impulso senza riflettere troppo sul binomio causa-effetto. In base al colore potrà essere utilizzata ora come collana, bracciale o anello, in base ai principi che vedono sposare cromoterapia e sette chakra.

In cristalloterapia l’agata trova l’impiego perfetto nel trattare quelle persone che hanno bisogno di mantenere un buon equilibrio attraverso le scelte sensate, qualsiasi sia l’ambito della vita (amore, lavoro, famiglia, salute, amici ecc.) che sta causando uno squilibrio energetico.

Agata: proprietà sul corpo, la mente e lo spirito

Oltre i moltissimi colori dell’agata  la forma e l’impiego, che portano a questo quarzo proprietà differenti, è possibile rintracciare un “minimo denominatore comune”. Vediamo quali sono i benefici dell’agata sul corpo, la mente e lo spirito.

agata proprietà

Benefici a livello fisico

Sembra che l’agata non protegga solo da “maledizioni” o altre forme di energia negativa inviate verso la persona che la utilizza. Essa svolge infatti la funzione di involucro che stabilizza e armonizza ogni singolo organo e cellula del corpo.

Particolare azione protettiva l’ha verso le donne incinte. E’ indicata anche in caso di congiuntivite e problemi all’apparato gastro-intestinale.

Benefici a livello psichico e mentale

A livello mentale questa pietra vulcanica offre un senso di sicurezza e protezione che difficilmente troverete in altre pietre. Il ruolo che da secoli le viene attribuito è proprio questo, accompagnato dalla capacità di rendere la persona che la utilizza più sicura delle proprie possibilità.

Qualora al suo interno fosse presente anche il cristallo di rocca, entrambi della famiglia dei quarzi e unione dovuta dal particolare processo di creazione nelle rocce vulcaniche, l’agata vi aiuterà a sviluppare una migliore memoria. In cristalloterapia l’agata viene utilizzata anche con lo scopo di portare a galla nella persona ricordi di vite precedenti.

Nonostante questo, l’agata non deve essere presa come una pietra che lavora puramente sul campo astratto. Tutt’altro. Promuove infatti la parte razionale e pratica della persona che la utilizza, portandola a lavorare per gli obbiettivi che si è prefissata. Come tutte le pietre appartenenti al sistema cristallino trigonale, il quarzo d’agata punta all’essenziale, a snodare in fretta quelle situazioni complicate.

Benefici a livello spirituale

Quante volte vi capita di essere indecisi su quale sia il vostro reale scopo, a breve o a lungo termine? E di sentirvi frustrati e insoddisfatti di ciò che avete? L’agata è una pietra straordinaria perché vi può aiutare a trovare il significato più profondo di voi stessi, semplicemente guardando dentro il vostro spirito.

L’agata però cerca subito il punto della situazione e non ammette scusanti. Vi porterà a prendere consapevolezza di quali sono le vostre colpe e gli errori commessi, rendendoli però spunti di riflessione per migliorarvi.

 Agata nella vita quotidiana: come utilizzarla

1. Protezione mentale e spirituale

Se siete persone superstiziose, l’agata vi aiuterà ad attenuare le vostre paure irrazionali, donandovi la sensazione di essere sempre protetti. Secondo gli antichi, questo minerale è più forte di qualsiasi maledizione, energia negativa o situazione sfortunata. La sua azione protettiva quindi funziona a 360° e allo stesso tempo, agendo sulla razionalità, vi aiuterà a prender consapevolezza di quali sono i pericoli reali e quelli irrazionali, detti dalle credenze personali e/o popolari. Per ottenere questo effetto potete optare tra l’indossare l’agata come collana, anello o bracciale.

2. Protezione fisica

Secondo alcuni studiosi di cristalloterapia, l’agata protegge il corpo e i suoi organi proprio grazie alla sua struttura stratificata. Più sono le linee parallele che compongono l’esemplare di agata nelle vostre mani, maggiori saranno gli effetti in questo senso.

3. Per far riemergere i ricordi delle vite passate

Se state cercando un modo per far riemergere i ricordi delle vite passate, allora indossate l’agata durante la meditazione, avendo cura di abbinarla solo a fibre e metalli naturali.

4. Per proteggere i bambini

Molto utile per tener lontani gli incubi e le paure. L’agata può essere indossata come ciondolo durante il giorno e appesa vicino al letto durante la notte.

5. Trovare la concentrazione

Se per studio o lavoro avete bisogno della massima concentrazione e di una buona memoria, tenete una drusa di agata sulla scrivania, aiuterà anche a tener lontani i pensieri negativi che vi distraggono dal raggiungimento dell’obbiettivo.

Varietà di Agata

varietà agata

Oggi accenno brevemente l’argomento, parlandovi di quali sono le varietà di agata più utilizzate in cristalloterapia e gioielleria. A breve arriveranno articoli approfonditi su ognuna di queste pietre!

  • Agata Blu: Come tutte le pietre blu è collegata dal punto di vista della cromoterapia al quinto chakra, quello della gola. Per tanto è l’agata perfetta per voi se desiderate migliorare le vostre capacità di comunicazione, allontanando quei traumi emotivi che potrebbero interferire sulla buona riuscita di una performance. Sul piano fisico lavora sempre sulla gola e  aiuta  a contrastare infiammazioni e infezioni che potrebbero colpire questa zona del corpo. Sostiene anche la lotta contro problematiche particolari, come quelle legate alla tiroide, il sistema nervoso e quello scheletrico.
  • Agata di Fuoco: Le pietre rosse sono legate ai chakra basse e aiutano a donare coraggio. Migliorano il radicamento a terra e placano le paure. Secondo le leggende che circolano intorno all’agata rossa, questa pietra viene utilizzata dagli sciamani per sviluppare chiaroveggenza nei confronti delle vite passate. A livello fisico è legata all’apparato circolatorio, nervoso ed endocrino. Libera dai blocchi energetici.
  • Agata Verde: Collegata al chakra del cuore, promuove i sentimenti e la forza d’animo, quella dettata dai migliori intenti. Alleata perfetta se state seguendo una cura destinata alla disintossicazione o purificazione.
  • Agata Muschiata: Sprona chi la indossa a intraprendere nuovi percorsi. Libera dalle paure e dalle angosce che ostacolano il cammino. Aumenta la consapevolezza e la forza di affrontare le critiche in modo costruttivo.
  • Agata Bianca: Associata al loto dai mille petali, il settimo chakra, l’agata bianca promuove lo sviluppo spirituale.
  • Agata Rossa: Collegata al secondo chakra, l’agata di colore rosso aiuta a rimuovere i gonfiori addominali se assunta nella forma di elisir. Dona coraggio oltre che fiducia in se stessi e nel prossimo. Aiuta a rimuovere i blocchi emozionali.
  • Agata Nera: E’ una pietra assorbente, attira a se i ristagni di energia tipici dei blocchi energetici. Un minerale sensazionale, che porta diversi benefici in tutto il corpo, senza però soffermarsi su nessun organo o tessuto in particolare.
  • Agata Azzurra: Collegata al chakra della gola, sfuma delle volte dall’azzurro al grigio. E’ una pietra perfetta per promuovere l’armonia famigliare o nell’ambiente lavorativo. Svolge la sua azione protettiva anche in casa.
  • Agata Botswana: Gli unici giacimenti si trovano a Botswana, regione africana. Questa specie rara di Agata è altamente protettiva e stimola la curiosità della persona nei confronti del regno spirituale.
  • Agata Viola: Se volete fare un dono speciale a una vostra amica o parente in attesa di un figlio, allora regalatele l’agata viola. Ideale anche per promuovere il senso di compassione e amore verso gli altri.
  • Agata Gialla: A livello fisico lavora su tutto il processo digestivo. Sul piano psichico/spirituale dona energia e ottimismo. Aiuta a render chiari i veri desideri.
  • Agata Fucsia: Meravigliosa pietra utilizzata in meditazione per la guarigione emotiva. Migliora la concentrazione e promuove la volontà. Purtroppo è molto facile trovare in commercio l’agata fucsia fasulla, pertanto trovarla vera diventa raro
  • Agata Grigia: Non si collega a nessun chakra dello specifico, ma proprio come l’agata nera, è considerata un supporto prezioso per il benessere di tutto il corpo.
  • Agata Striata: Maggiore è il numero di striature dell’agata, più secondo gli antichi questa pietra era capace di proteggere la persona che la indossava.

21 Commenti

  • Grazie per l’esaustivo articolo!
    Non sapevo che l’agata potesse essere di così tanti colori.
    Mi hanno regalato una collana di agata nera che porto molto volentieri.
    Tra l’altro è anche un bellissimo nome femminile.

  • Salve, posso mettere un ciondolo di agata rossa in un girocollo di rubini rossi grazzi, con ai lati dell’agata due ossidiane fiocco di neve.

    • Ciao Natascia. All’altezza della gola è meglio mettere pietre azzurre o comunque dai colori tenui, dal punto di vista cromoterapico. In ogni caso tu prova, se non hai sensazioni spiacevoli, niente di vieta di indossarli! A presto

    • Ciao Isabella, grazie mille per i complimenti 🙂

      L’agata occhio di shiva è bellissima, stimola come puoi immaginare il terzo occhio e tutta la sfera della mente, della concentrazione etc.

          • Hanno consigliato anche l onice Nero per questo problema 🙂 comunque alla fine l’occhio di shiva che tipo di agata e?

          • Perché no, provala l’onice nera! L’occhio di shiva solitamente proviene da una lavorazione della botswana. Non appena ho di nuovo l’ADSL dedico un articolo a questa pietra 🙂

  • Ciao, complimenti per il blog, i tuoi articoli sono sempre belli semplici e chiari. Ho un dubbio che sono certa saprai dissiparmi 🙂 Tutti questi colori menzionati nell’articolo sono naturali? mi era sembrato di capire in passato da altre fonti che l’unico naturale fosse quello marrone o grigio e che il blu, il verde e altri fossero colorati artificialmente. Grazie <3

    • Ciao Carla! Per quella che è la mia esperienza (perciò potrei anche sbagliarmi!), potenzialmente sono tutte agate vere, solo che quelle blu e rosa in particolar modo, sono davvero difficili da trovare. E’ piuttosto probabile acquistare senza saperlo un’agata colorata artificialmente, è la dura legge del mercato 🙁

      Un abbraccio e grazie per tutti i complimenti!

  • Ciao, ho scoperto solo ora i tuoi bellissimi articoli e ne aprofitto subito… Mi sono lasciata tentare da orecchini verde/azzurri magnifici….mi hanno detto che sono agate… secondo te puo’ essere? Ring raziandoti complimenti per il tuo blog
    Maria Cristina

  • Salve, scusate l’off-topic ma volendo scaricare il libretto su cristalloterapia mi viene richiesta la password…e nella mail non v’é traccia alcuna di essa. Come si procede?
    Grazie!
    Paolo

Lascia un commento