Utilizzo delle pietre

Pietre per i sette chakra: tutte le informazioni

Nel corso del tempo ho scritto vari articoli dedicati ai chakra e alle pietre associate. Mi sono resa conto oggi però che è piuttosto dispersivo perciò, eccomi qui a proporvi un articolo riassuntivo dove vi linko tutte le risorse utili che ho realizzato nel tempo su Alchimia delle Pietre.

A cosa servono le pietre associate ai chakra?

Elisir System - L'arte Di Non Perdere Un Uomo

Prima una breve introduzione. Se non siete molto pratici di cristalloterapia vi starete domandando in che modo le pietre possono aiutarvi a lavorare sui vostri chakra, cioè i centri energetici del corpo. Se non sapete cosa sono i chakra vi consiglio di leggere il mio articolo dedicato all’argomento, cosa sono i sette chakra?.

Ogni centro energetico del corpo è associato a un colore ed è proprio in base al colore affine che viene scelta la pietra giusta. Per il primo chakra perciò, al quale sono associati i colori nero e rosso, le pietre che vi intervengono sopra positivamente sono l’onice nera, il diaspro rosso, l’ossidiana nera etc.

Posizionando la pietra sul rispettivo chakra è possibile intervenire sui blocchi energetici dello stesso e riportare l’armonia. Cliccate sul link per scoprire le pietre dedicate a ogni chakra.

  • Pietre per il primo chakra: vi permettono di lavorare sui blocchi di questo centro energetico. Come per esempio i problemi legati ai soldi e a tutta la sfera economica. L’incapacità di far emergere la propria personalità. La mancanza di autostima, i disturbi ossei e quelli alimentari. Per maggiori informazioni, l’articolo dedicato al primo chakra.
  • Pietre per il secondo chakra: è uno dei centri energetici più bloccati. Vi sentite sempre spossati e deboli. Non riuscite più a provare amore per voi stessi e per gli altri, non rispettate la terra e gli animali. Avete perduto la vostra identità sessuale, avete problemi alla vescica, le ovaie e l’utero. Provate un conflitto di identità. La vostra vita è governata soprattutto dalla paura e dalla rabbia. Vivete tutto come se fosse una lotta. A livello fisico potreste soffrire di problemi circolatori ma anche di attacchi di panico. Per maggiori informazioni leggete l’articolo relativo al secondo chakra.
  • Pietre per il terzo chakra: esistono tanti segnali che vi fanno capire se manipura è bloccato. Per esempio se soffrite di problemi al sistema digestivo, come le classiche gastriti. Oppure se soffrite di depressione, se evitate il contatto con gli altri, se avete perso fiducia in voi stessi, vi sentite impotenti e inadeguati. Vivete ogni cosa come un ostacolo, cercate di essere sempre accettati quindi tendete a conformarvi con gli altri e rinnegare chi siete voi. Per maggiori informazioni leggete l’articolo dedicato al terzo chakra.
  • Pietre per il quarto chakra: quando funziona troppo potreste sentire la respirazione difficile e un senso di torace costretto. L’ansia e lo stress possono dare veri e propri sintomi fisici. Siete alla continua ricerca di un riconoscimento, vi aspettate che gli altri soddisfino sempre le vostre aspettative. Tendete alla gelosia ma anche al rancore. Quando funziona poco rimanete impantanati nell’indecisione, nella paura. Avete sempre paura di sbagliare e rimanere feriti. Per maggiori informazioni leggete l’articolo dedicato al quarto chakra.
  • Pietre per il quinto chakra: quando funziona poco la persona può soffrire di ipotiroidismo e di infezioni alla gola. Non consente di esprimere bene le proprie emozioni. Probabilmente non vi fidate molto degli altri, pensate che gli altri cercano sempre di raggirarvi per i loro interessi. Quando invece lavora troppo, ecco che apparite prolissi, non sapete esprimere in modo sintetico concetti semplici e volete sempre parlare voi, interrompendo gli altri . Per maggiori informazioni leggete l’articolo dedicato al quinto chakra.
  • Pietre per il sesto chakra: quando lavora poco non siete capaci di usare l’intuito, vi chiudete in voi stessi. Vi preoccupate ogni ogni cosa, avete sempre paura anche di quelle cose che probabilmente non vi accadranno mai. Vi sentite depressi, sfiduciati. Potreste avere la sensazione di non provare nulla. Quando invece funziona troppo potreste soffrire di ricorrenti mal di testa, insonnia, stanchezza eccessiva. Siete impazienti, maniacali ed esaltate le vostre doti.  Per maggiori informazioni leggete l’articolo dedicato al sesto chakra.
  • Pietre per il settimo chakra: eccoci arrivati all’ultimo chakra. Quando funziona poco siete attaccati alle cose materiali, tendete alla superficialità e non apprezzate le cose belle. Probabilmente nutrite una specie di fobia verso la morte perché la vedete come la fine di tutto. Tendete a sminuirvi. Quando funziona troppo invece vi ritenete superiori, diventate arroganti e ambiziosi in male. VI distaccate, non vi impegnate nelle cose perché pensate che dovete avere tutto subito. I sintomi fisici tipici sono le psicosi, l’insonnia, le fobie, il mal di testa e la confusione mentale.

Voto all'articolo: 1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (1 voti, media: 5,00 di 5 )
Loading...

Lascia un commento